61. Zubani, Giuseppe a Zubani, Santo

Brescia (BS), 16 gennaio 1911

Brescia 16-1-1911 Carissimo papà,
[1] Finalmente anch'io | posso comunicarti le mie note trimestrali:
ItalianoLatinoGrecoStoriaFilosofia
Cond.a 10-scr. 6 or 6+Con. 9-it lat. 5+lat. It 5- orale 5. scr. 6 or. 7Cond. 9-prof.6Cond. 7- prof. 7
MatematicaStoria Nat.le Fisicae Chimica
Cond. 9 -prof. 5Cond. 10 prof. 6Cond. 10prof. 5

Ginnastica - frequenza notevole.
[2] Molti miei compagni mi dissero « fortuna-|to per avere sì belle note» chi mi disse | « che prometto», ma io non le credo belle | queste classificazioni, anzi sono morti-|ficato nel comunicartele.
Nulla però mi rimprovera la mia coscien-|za.
Io ho studiato quanto più ho potuto, ho sacri-|ficato parte del sonno e della notte se il | giorno non mi bastava.
[3] Ed io stesso mi meraviglio, come dopo || tanto studio non sia riuscito ad avere la | sufficienza in tutte le materie.
È vero che anche dagli stessi Sig. Profes-|sori fui lodato ed incitato a continua-|re e progredire, ma per me queste note | rappresentano un cattivo principio ciò che | per altri non sarebbe.
Ma se a me non credete, se la mia parola | non è abbastanza persuasiva ed efficace, rivolgete-|vi pure agli zii, e da loro avrete la conferma di | quanto io v'ho asserito.
[4] È pure vero che il Sig. Preside disse che non | c'è da spaventarsi e che nel secondo trimestre | si può rimediare, ed è quest'unica speran-|za che mi conforta e che mi eccita ad una | valorosa rivincita.
E questa rivincita posso assicurare fin d'ora | di prendermela sul latino e la fisica.
Non così posso assicurare della matematica, | giacché a me riesce difficile l'applicazione | allo studio di questa materia, spero che | con una volontà ferrea e con uno studio intenso possa rimettermi. ||
[5] Ti spedirò io, ovvero ti verrà mandata dal | Sig. Preside la pagella, che favorirai riman-|dare presto, dopo averla regolarmente firmata. |[6] La mia salute non è molto florida.
Da qualche giorno ho un forte dolore di testa, | e questa sera fui costretto a mettermi a letto | alle 5½ poiché fui preso da forti dolori di | ventre.
Non spaventarti però, poiché io ho regolar-|mente frequentato la scuola e mi son anche | guardato dal dire il mio male qui in famiglia. | Mi sento stanco, anzi son tormentato dal | sonno che m'impedisce quindi anche lo | studio.
Domani tutto mi sarà sparito dal corpo | e potrò mettermi con lena per incominciare | il secondo trimestre.
[6] Desidero vederti presto. Dammi notizie tue, | della mamma e dell'Elvira. Saluti dagli | zii e dai cugini. Rispettosi doveri alla Dist.ma | Famiglia Poli.
Baci e tutti voi
Aff.moPeppino

Teresina incarica di salutarla particolarmen-|te l'Elvira. || [7] P.S. Rompo la lettera, anzi la busta, | avendo ricevuto in questo momento la caris-|sima lettera di mamma.
[8] Purtroppo mi sono dimenticato del solenne | ingresso del sig. Don Carlo, e pregoti scusar-|mi, porgerle i miei più sinceri auguri | e vive congratulazioni.
[9] Quanto al mensile credo che il Sig. Luigi | desideri averlo anticipato ed è quindi meglio | che tu favorisca mandarglielo prima della | venuta della mamma.
[10] Io non ho per ora bisogno di danari, ma spero | però che la mamma venga presto a Brescia | giacché ho varie spesucce da fare.
[11] Anche questa mattina vado a scuola sebbe-|ne abbia un forte dolore di testa e special|mente di occhi. Il dolore di ventre m'è | scomparso, e credo con una lunga astinen-|za da cibi pesanti di scacciare anche il | mal di testa. [12] Saluti alle zie d'Irma, | a tutti gli zii e baci a voi.


Luogo di destinazione: Marmentino (BS)
Missiva autografa. Marmentino (BS), Archivio parrocchiale, Carteggio Zubani, b. 2, fasc. 64.
Lettera di carta bianca, a righe. Inchiostro nero. Dimensioni 13.4x21.1 cm.