23. Pesenti, Teresa a Mazzoldi, Teresa

Ingurtosu (CA), 18 dicembre 1909

Ingurtosu 18-12-909
Carissima Sig.ra Mamma,
[1] Attendemmo ansiosamente fino ad oggi la | lettera promessaci nel Suo telegramma ma invano.
In che giorno l'ha spedita? Speravo di leggere in questa | qualche informazione più dettagliata riguardo a mia zia!
Prima di tutto mi sento in dovere di ringraziarla vera-|mente di cuore della premura che ha dimostrata recan-|dosi subito dalla carissima mia zia. Le assicuro che tutto | ciò che farà per essa rimarrà scolpito eternamente nel | mio cuore, ed implorerò dal cielo le benedizioni a Lei | più gradite. Per conoscere meglio quanto io ami quella | cara creatura, e quanto io soffra da Lei lontana in | questi momenti, La prego considerarla mia vera mamma | perché come tale occupa il posto nel mio cuore.
[2] L'ha riconosciuta vicino al Suo letto? Raccomando a Lei | ed alla carissima Elvira di pregare perché la carissima | zia guarisca ancora affinché io la possa rivedere un' | altra volta. Credo sia ancora nelle stesse condizioni | poiché dopo il Suo telegramma non ebbimo altre nuove | all'infuori d'una lettera che ricevei oggi dalle cugine | Annetta e Teresina che forse avrà conosciuto ora.
[3] L'Annetta è moglie d'un impiegato della stazione, | ambedue sono sorelle di quell'Ermenegilda che conobbe || in casa della zia durante la malattia di Cenzo al quale | gli fece un po' da infermiera.
[4] Ora passiamo un po' ad altro. Nell'ultima Loro lettera | abbiamo appreso che Lei desidera un po' di caccia per | la solita occasione. Siamo proprio dolentissimi di non | poter pienamente accontentarla, poiché è troppo dif-|ficile procurarla così in fretta, però faremo il pos-|sibile di spedirle un capretto sperando che Le torni | gradito essendo per certi una primizia, per questa | stagione. Le manderemo anche delle olive già | confettate, soltanto da mettere sott'olio. Il vino | l'hanno ricevuto? Le castagne le abbiamo rice-|vute noi e sono state spedite circa un mese dopo. | [5] Ci spiacque assai la dolorosa storia dello zio | Romano, vorremmo con tutto il cuore venire | in aiuto; ma purtroppo dobbiamo rinunciare | essendoci proprio impossibile. Questo mese di Gen-|naio non potremo inviar nulla nemmeno | a Loro, poiché dobbiamo lasciare più di cento | Lire per la borsa di previdenza. [6] Noi grazie al buon | Dio siamo tutti di ottima salute come speriamo | di tutti Loro. [7] Ippolitina La prega di ringraziare | la S.ta Lucia che s'è ricordata di essa anche | nella casa dei nonni, e ringrazia Loro pure che tanto | gentili ne hanno fatta la spedizione. Auguriamo Loro | felicissime feste Natalizie. Si ricordino di noi ed ag-|gradiscano tutti un'aff.mo abbraccio dai Loro
Aff.mi T. Cenzo e Tina

Luogo di destinazione: Marmentino (BS)
Missiva autografa. Marmentino (BS), Archivio parrocchiale, Carteggio Zubani, b. 2, fasc. 18.
Lettera di fogli di color bianco a righe. In filigrana vi è la scritta: «TRADE MARK SUPER FINE Commercial Paper». Inchiostro nero. Dimensioni 23.5x20 cm.