2. Pesenti, Teresa a Mazzoldi, Teresa

Bergamo (BG), 11 dicembre 1904

Gentilissima Signora,
[1] Non ho parole per | esprimerle la gioia ch'io provai | leggendo la Sua affettuosa, e | gentil letterina. [2] Ho fatto il | possibile per per persuadere | Cenzo su quanto Ella diceva | ma inutilmente: egli mi | fece conoscere come i suoi | impegni non gli permette-|vano di aspettare sino all'epoca | da Loro stabilita, sicché non || ho potuto contraddirlo temen-|do nuocere alla Sua salute: | sa come se non faccio la | Sua volontà anche per una | cosa da poco sinquieta in | modo tale da sentirsi poi | male. [3] Come Le avrà | scritto Cenzo soffre ancora un | forte dolor di stomaco e strin-|gimento di denti specie | sulla sera: io e Laurina | dobbiamo far forza per | aprirglieli onde farlo mangiare | Riguardo poi alla testa è || migliorato molto. Termino | ringraziando Lei e Suo | Marito della bontà che | usano per me immeritevole | di tanta gentilezza. La prego | dunque ad aggradire i | rispettosi doveri di mia zia | e Laurina e rispettosi | saluti ma affettuosi dalla
Sua aff.ma
Teresina Pesenti
Bergamo 11 - 12 - 904

Luogo di destinazione: Marmentino (BS)
Missiva autografa. Marmentino (BS), Archivio parrocchiale, Carteggio Zubani, b. 2, fasc. 18.
Lettera di fogli di color bianco, a righe. Inchiostro nero. Dimensioni 17.8x11.2 cm.