91. Zubani, Vincenzo a Zubani, Santo

Ingurtosu (CA), 26 ottobre 1915

Ingurtosu, 26 ottobre 1915
Carissimo papÓ,
[1] Accompagno la letterina d'Ippolitina con due righe | per porgerti, anche a nome di Teresina, gli auguri di ogni be|ne nell'occasione del tuo prossimo onomastico.
[2] Dall'ultima cartolina inviatami dalla mamma, apprendo che le | condizioni di Peppino sono sempre poco buone: non puoi immagi|nare quanto desideri venire in continente per rivedere il mio | povero fratello, non potendo convincermi assolutamente della | gravitÓ del suo stato. Ritengo che questa mia gita non verrÓ | protratta tanto a lungo se la nuova visita ai riformati della | mia classe Ŕ, come si dice, nel programma del Governo.
[3] Qui, nulla di nuovo. Si lavora sempre "a manÚc m˘la" e | col rincaro continuo di tutti i generi, non si sa come tirare | avanti. Immagino che a Marmentino sia la stessa cosa, se non | peggio! Attendevo la lunga lettera, ma ritengo che dovr˛ as|pettarla parecchio. Desidererei sapere se Ŕ possibile la spedi|zione dei pacchi postali, e, nel caso affermativo, se vi tor|nerebbe gradito del formaggio sardo.
[4] Spero, alla fine del mese venturo, di potervi rimettere la | solita somma da versare al Credito. Mi farai un vero piacere se | mi informerai un pochino anche di qualche interesse.
Finisco rinnovando i fervidi auguri, e, porgendoti i saluti | di Francesco, i baci di Teresina e delle piccine estensibili | alla mamma, all'Elvira ed al Peppino, ti prego d'aggradire un | affettuoso abbraccio dal
tuo aff.mo
Cenzo

Luogo di destinazione: Marmentino (BS)
Missiva dattiloscritta. Marmentino (BS), Archivio parrocchiale, Carteggio Zubani, b. 2, fasc. 72.
Lettera di fogli di carta bianca, dattiloscritta, eccetto la firma. Inchiostro viola, tranne le sottolineature in matita nera. Dimensioni 27.5x21 cm.

L'espressione - in dialetto bresciano - a manÚc m˘la del comma n. 3 sta per a mÓnÚch m÷la, źa tutto andare, a tutta forza╗ (G. SCARAMELLA, Nuovo vocabolario ortografico bresciano, p. 135, sub voce mÓnÚch).