76. Zubani, Vincenzo a Zubani, Santo

Ingurtosu (CA), 1 marzo 1913

Ingurtosu, li 1 / III / 13
Papà carissimo,
[1] A tua carissima di circa 15 giorni fa rispondo | un po' tardi avendo atteso lo stipendio del decorso mese | per inviarti le trenta lire che accludo nella presente | assicurata. [2] Con vivo piacere ho gradito le nuove | che mi desti riguardo alla nuova vita che conduci | ora che ti sei scaricato il tasto del Segretario, | e con piacere maggiore ho appreso che colui che | t'ha sostituito è furbo, e m'auguro quindi | che sappia domare i Marmentinesi pei quali io | sarei del parere d'istituire una colonia in qualche | remota isola del Pacifico e relegarli colà lasciando | che tranquillamente si sbranino fra loro.
[3] Purtroppo, però, tutto il mondo è paese, e se tu eri | legato alla catena del tuo Sindaco semianalfabeta e | della sua corte di Consiglieri nelle stesse condizioni, per | cui potevi compatire all'ignoranza i torti che ti | si facevano, io invece, soggetto a persone dotate | d'alto grado d'istruzione vedo e soffro delle cose | che è inutile che ti spieghi perché non le crederesti. | Eppure debbo sopportare e fino a quando?… | Sino a quando verrà il momento che esasperato | getterò il dado e affronterò la situazione di | tornare in Continente colla prospettiva di rimanere | a spasso per un periodo indeterminato.
[4] Cambiamo discorso. Come passaste l'inverno || che, come ho appreso dai giornali, specie in | Valle Trompia è stato eccezionalmente crudo? | Voglio sperare non abbia apportato a nessuno di | voi seri malanni. Quaggiù freddo non ne | abbiamo ancora visto e possiam dire d'aver | goduta in anticipo la primavera. Sin da | gennaio sbocciavan le rose ch'era una bellezza.
[5] E Peppino che fa? ed Elvira? e Cicino? Di | loro che mi scrivano. Francesco mi disse d'avervi | informato del battesimo della nostra piccina della | quale gli fu padrino con la cara Elvira che | ringrazio tanto. Ippolitina lasciò il letto oggi | dopo aver sofferto per sei o sette giorni la rosolia. | Temiamo che quest'infezione si propaghi anche a | Mimma e ad Elvira - Nell'ultima tua lettera | non trovai accenno di risposta a quanto ti | chiedeva o meglio t'esponeva nell'ultima mia. | Perché? Dammi presto tante notizie che | veramente desidero e perdona se la presente | è un po' sconclusionata. Teresina, Francesco | e le piccine mi pregano di salutarvi ed abbracciarvi | aff.te tutti ed io mi unisco a loro per | porgere a te e a mamma un caldo bacio
Tuo aff figlio
Cenzo

Luogo di destinazione: Marmentino (BS)
Missiva autografa. Marmentino (BS), Archivio parrocchiale, Carteggio Zubani, b. 2, fasc. 72.
Lettera di fogli bianchi. Inchiostro nero, eccetto le sottolineature in matita nera. Dimensioni 27x21 cm.