75. Zubani, Vincenzo a Zubani, Santo

Ingurtosu (CA), 24 novembre 1912

Ingurtosu li 24 / XI / 12
Papà carissimo
[1] La tua carissima in data 12 corr. mi giunse graditissima | per gli affettuosi auguri a Teresina ed alla neonata
[2] Sottolineo neonata poiché quel telegrafo birbone a quel | che pare ha invertito il sesso della nuova venuta alla | quale abbiamo affibbiato il nome d'Elvira. Ne sarà | contenta la mia cara sorellina destinata ad esserle | madrina? Voglio sperarlo.
[3] Per quanto ne dubitassi, m'ha sorpreso non poco la | notizia delle dimissioni da Segretario da te rassegnate. | Ti dico sinceramente che ho appreso ciò con un piacere | ben persuaso dell'enorme sacrificio d'energia e di salute | che t'apportava quella carica. Credo che si risolleverà | non poco anche il tuo morale per esserti liberato | delle lotte continue con quei somari reggitori delle sorti | dell'amministrazione del mio natio paese. Vedremo come | se la caverà quel disgraziato chiamato a sostituirti: | mi auguro di cuore che capiti quassù una buona | canaglia che sappia strigliare a dovere tutta la compagnia!
[4] Riguardo a Peppino mi metti in apprensione | riguardo alla sorte riservatagli dall'avverso destino, ma | penso che in fondo non è poi il caso di disperarci | troppo dato che a mio fratello non manchi come ne | son certo, l'intelligenza e la buona volontà.
[5] In primo luogo ritengo opportuno consigliare Peppino | ad approfittare dei mesi che lo separano dal giorno in | cui dovrà ripresentarsi al reggimento, per mettersi || al corrente cogli studi interrotti, cosa ch'io ritengo più | che necessaria per affrontare la situazione, nel caso | venga riformato. Si occupi in specie modo della | matematica e cerchi, se gli è possibile, di formarsi | qualche idea di contabilità commerciale e di disegno. | [6] Riguardo il caso dei periti minerari in Iglesias, | secondo me, sarebbe ancora conveniente per Peppino | In tre anni potrebbe conseguire il mio diploma ed | in seguito occuparsi benino, specialmente all'estero | dove ancora non è spietata la concorrenza degli | ingegneri come avviene qui in Sardegna. [7] Però per | essere ammessi a questo corso è necessario un | esame in base ad un programma poco dissimile | da quello necessario per conseguire la licenza tecnica. | Credo che a quest'esame sia escluso il disegno, ma | che però sia tenuta molto in conto la matematica | Il disegno (però meccanico e topografico) escluso l'ornamentale viene impartito | durante il corso, certamente non è male che chi | deve frequentarlo ne abbia già qualche idea.
Faccio notare che si tratta di un corso breve e che | appunto per questo esige una serissima applica|zione e lavoro. Nel caso aveste intenzioni in questo | proposito potrò darvi più esatte informazioni.
[8] Non avendo in altri tempi il Peppino bene accolta | la mia proposta non mi assumo ora la responsa|bilità d'un consiglio in merito; vorrei solo assicu|rarlo che la sua sorte mi sta a cuore immensamente. ||
[9] La venuta di Lord Brassey ha leggermente migliorato | le mie condizioni finanziarie con l'aumento di £ 25 | di stipendio mensile portato cosi a £ 250, ma vi | assicuro che ciò non è affatto proporzionato alle esigenze | della vita costà sempre più difficili. Franceschino | potrebbe dirvene qualcosa in proposito.
[10] Dal lato morale poi le cose non son cambiate affatto.
Il nuovo direttore mira sempre allo scopo di fare | cosa nuova e quindi l'anzianità ha un valore | inverso a quello che dovrebbe avere. Anche il miglioramento | conseguito lo debbo all'influenza dell'Ing Wright Direttore | Generale col quale son sempre in ottimi rapporti.
[11] Son sempre tormentato dall'idea di far fagotto e mi | rodo riconoscendo l'impossibilità - Intanto passano mesi | ed anni, e sempre aumenta la difficoltà di occuparmi | altrove. Verrà il giorno in cui mi disporrò a levar le | tende quando avrò la sicurezza di poter coi pochi soldi | risparmiati attendere per qualche mese disoccupato | che mi si presenti lavoro. Mi frulla ancora pel capo | l'idea di farmi maestro…
[12] Franceschino è pacifico e certo non si lagna della | sua situazione. Lavora con me, tranquillo senza che | nessuno lo secchi poiché non dipende che da me, | segna, spolvera, accende fornelli sciacqua vasi | provette e imbuti come un vecchio sguattero da | laboratorio e ogni tanto se la fuma in pace!
[13] Fuori non parla con nessuno e l'unico individuo | col quale passi parola è il suo compagno di lavoro || un vecchiotto originale quanto mai. Sembra che | abbia completamente perduta la sua arte e quì | non desidera certo riprenderla. E a voi come | scrive? Si dimostra contento? Sappiami dire | qualcosa. Attende sempre quanto gli avete | promesso di spedirgli - [14] Di' ad Elvira che siamo | in attesa del suo consenso alla proposta fattale | di esser madrina d'Elviruccia. Peppino son certo | accetterà d'esser il padrino e sarò ben contento | di vedere la mia terza erede sotto la protezione di | due persona carissime. E la mamma come sta? | Domandate se desidera delle fave, che glie ne spedirò | volentieri e dille che mi scriva presto e a lungo.
[15] Betty e Ippolitina non dimenticano mai | i loro nonni lontani e ogni sera chiedono se | per loro c'è vostre lettere e se ciò è logico per | Tina ormai letterata non lo è per Mimma che | è però la prima nel gridar: e pè me c'è posta? | E bisogna che in mancanza d'altro sacrifichi una brutta | vecchia ch'essa poi legge a modo suo.
[16] Finisco perché è quasi mezzodi ed ho appetito.
Scriverò presto anche a Peppino e Cicino. All'Elvira | mi riservo di farlo in risposta ad una sua letterona | che dovrò forse attender mesi… ed anni…
Teresina porge a te e mamma un bacio affettuoso | in cambio dei vostri auguri a nome della neonata | Betty, Tina e Francesco v'abbracciano di cuore ed | altrettanto fa baciandovi
il Vostro
Cenzo

Luogo di destinazione: Marmentino (BS)
Missiva autografa. Marmentino (BS), Archivio parrocchiale, Carteggio Zubani, b. 2, fasc. 72.
Lettera di fogli bianchi a quadretti. In filigrana, vi è la scritta «EXTRA STRONG». Inchiostro nero, eccetto le sottolineature che sono alcune in matita nera, altre coll'inchiostro blu (cioè «quale abbiamo affibbiato il nome d'Elvira. Ne sarà contenta la mia cara sorellina destinata ad esserle madrina? Voglio sperarlo», «m'ha sorpreso non poco la notizia delle dimissioni da Segretario da te rassegnate.», «ho appreso ciò con un piacere» e «dell'enorme sacrificio d'energia e di salute che t'apportava quella carica.»); altre ancora con inchiostro nero, cioè quelle dei termini «neonata» e «letterata». Dimensioni 28x21.8 cm.