59. Zubani, Vincenzo a Mazzoldi, Teresa / Zubani, Santo

Ingurtosu (CA), 2 maggio 1910

Ingurtosu, 2 maggio 1910
Genitori carissimi,
[1] Rispondo forse un po' troppo presto alla | lettera della mamma, poiché anch'io | dovrei provare a farvi attendere mie notizie | per dei mesi! Io attendo la domenica per | scrivere, poiché vi assicuro che durante la | settimana non mi rimane un minuto di | tempo disponibile. [2] Da quanto mi avete | scritto mi sono perfettamente convinto che | debbo rassegnarmi ad invecchiare e crepare | anche in Sardegna, poiché non potrò certo | mai mettermi nelle condizioni di poter | essere informato delle Società o delle Ditte | presso le quali potrei essere accolto!
[3] Credete forse che Ingurtosu sia in | Continente? Nella mia ultima lettera | credevo d'essermi spiegato colla maggiore | chiarezza riguardo al posto che deside|rerei occupare ed in base a quella | avreste potuto regolarvi. [4] Ciò che certo mi | desta meraviglia è il sapere come altra | persona, estranea alla famiglia, abbia | prima di voi agito pel mio interesse, e | certo avrebbe anche ottenuto migliori risultati | se avesse preso visione dell'ultima mia | lettera. Vi ripeto che mi è assolutamente | impossibile mettere in vista, per essere | raccomandato, una qualsiasi Società, per || la semplice ragione che non ne conosco alcuna | all'infuori di quelle in Valle che voi | conoscete meglio di me.
[5] Mi parlate a lungo delle nozze d'argento | del Rev. Sig Arciprete. Vi avverto che | ho già provveduto in proposito e di questi | giorni vi arriverà un pacco contenente | una statuetta («Il Minatore») che ordinai | a Milano e che favorirete offrire a mio | nome al Sig Arciprete il giorno della festa | unitamente a un biglietto che vi manderò | allorché saprò la data precisa della ricorrenza.
[6] Ebbi da parecchi giorni fa, lettera da | Peppino il quale mi esprime certi suoi | desideri, che voi già conoscete, e che da | diversi lati non posso riconoscere fuori | di posto. Mi domanda consiglio, ma | prima di esprimermi desidero sapere da | voi come stanno le cose. Godiamo nel | sentire che la zia Lucia sta meglio; speriamo | guarisca presto del tutto. Del Vostro gruppo | promessoci, finora non godiamo che il | desiderio d'averlo, e se dobbiamo aspettarlo | come s'attendono tutte le vostre cose…
Quante spiegazioni, relazioni d'affari io | attendo ancora, da mesi! Finisco perché | oggi, tra le altre cose, non mi sento troppo bene. | Ippolitina e Teresina inviano caldi | baci e altrettanti con un abbraccio | vi manda il
Vostro aff.mo
Cenzo

P.S. Desidererei che mi faceste noto (almeno quello!!) quando | vi perverrà il pacco contenente l'oggetto che accennai più sopra, | sapendomi dire vostre nuove per un bel pezzo poiché se il pacco vi arrivasse | da qui a un mese… voi certo aspettereste ben volentieri | fino a quell'epoca prima di farvi vivi!!


Luogo di destinazione: Marmentino (BS)
Missiva autografa. Marmentino (BS), Archivio parrocchiale, Carteggio Zubani, b. 2, fasc. 72.
Lettera di fogli bianchi. Inchiostro nero, eccetto le sottolineature in matita grigia; la scritta «Ass.ta £ 40», lungo il margine destro della prima facciata, è apposta con matita viola. Dimensioni 27x21.5 cm.