51. Zubani, Vincenzo a Mazzoldi, Teresa / Zubani, Santo

Ingurtosu (CA), 31 maggio 1909

Ingurtosu 31 / 5 1909
Genitori Carissimi,
[1] Finalmente sono io che prendo la penna | e vedrete che la prendo per qualcosa. Finita da 3 o 4 giorni la | baraonda, essendosene partito il Presidente sino dal 20 corr.te e | il nuovo Direttore generale tecnico Ing Prof. Wright, professore ordinario | di geologia all'università di New-York in America, e rompiscatole | straordinario nella miniera d'Ingurtosu, tutti respiriamo | a pieni polmoni liberi da quell'incubo che quest'anno si | fece sentire maggiormente per diverse cause. [2] La miniera di | Gennamari-Ingurtosu sta cambiando addirittura di carattere | e purtroppo per noi, questo cambiamento non è apportatore | di vantaggi. [3] Io ero carico di lavoro, ora sono sopracarico e | son meravigliato di me stesso che riesco a sbrigarlo e, non | faccio per vantarmi discretamente bene, tanto che il | grettissimo Lord Brassey mi lasciò per ricordo un aumento di £ 25 mensili a partire dal p. mese di giugno. Me ne | consolo poiché di aumenti tre soli ne concesse: uno a | me dopo soli due anni dall'ultimo avuto, e gli altri a due | capi servizi che l'attendevano da circa cinque anni. [4] Sarete | quindi persuasi che la testa di vostro figlio fù tornata a | posto riuscendo ad accattivarsi una certa considerazione. [5] A partire da giugno percepirò uno stipendio mensile di 240 lire | compreso quanto mi si assegna per il lavoro straordinario, e | complessivamente tenendo conto anche del 5% d'interessanza che | mi si liquida ogni anno, verrò a percepire uno stipendio | di circa 3000 lire annue, il che non è da disprezzare. Questo | preludio di cui sopra serviva per farvi riflettere meglio | su quello che sto per esporvi. ||
[6] Avevo già accennato nelle lettere di Teresina a un probabile | affare che verrebbe a mutare di molto la presente mia situazione, | ma non ritenendo ancora matura la cosa non mi | arrischiai a parlarvene dettagliatamente per non crearvi delle | illusioni; ora però che sembra che ci si avvii verso una | certa soluzione sento il bisogno di rivolgermi a voi per aver | in proposito l'illuminato consiglio di papà e mamma.
[7] Ecco di che si tratta. Ricorderete come io vi abbia parecchie | volte parlato di certe esperienze a me affidate dal Direttore, | riguardanti il trattamento dei minerali di zinco per via | elettrolitica. Dette esperienze diedero nel mio laboratorio | soddisfacenti risultati che nel mondo industriale e, in specie | nell'ambiente minerario produssero buona impressione, tanto che | diverse società importantissime si rivolsero al Direttore per | proponendo di fare per loro conto impianti sperimentali del | genere. [8] Fra queste società proponenti la maggiore, è la potente | società Austro-Belga che possiede, oltre che in Sardegna, miniere | anche in Spagna ed Algeria. [9] Il Direttore mi propose d'accettare | l'incarico d'andarmene appunto in Algeria a dirigere il | 1° impianto della detta Società a condizioni finanziaria|mente buonissime, che io non potevo non accogliere e | che accettai. [10] Ma in seguito, il Direttore stesso unitamente | al Console Belga in Cagliari, Monsieur Allen, concepimmo un'altra | idea, quella cioè di istituire in Iglesias un Laboratorio | sperimentale o meglio «Istituto sperimentale elettrometallurico» | costituendo alla scopo una società composta come segue: | Entrerebbero a far parte della società 4 soci: 1° Il capitalista | 2° L'ideatore dei diversi processi a studiarsi. - 3° L'affarsita che | si incaricherebbe della vendita dei brevetti e delle altre operazioni | finanziarie - 4° Il Chimico Direttore del Laboratorio. - La società | avrebbe la durata di 5 anni, con facoltà di rinnovazione | e un 6 mesi di preavviso prima della scadenza nel caso | di scioglimento. Mancando il preavviso in tempo utile | s'intende legalmente rinnovata la società. ||
[11] Ripartizione degli utili - Si dedurrebbero dall'utile netto gli interessi | del capitale che tratterebbero al socio che ne ha fatto il versamento | e il rimanente verrebbe ripartito in pr 4 parti uguali | fra i 4 soci.
[12] Annessa al laboratorio si istituirebbe una piccola officina | meccanica, la quale dovrebbe in parte coprire le spese di | esercizio del laboratorio stesso, salvo ad ampliarla se sarà | il caso. [13] Il Chimico Direttore nel caso in cui debba | recarsi a dirigere impianti per conto di Società (come | sarebbe il caso della Società Austro-Belga) percepirebbe dall'Istituto | regolarmente il suo stipendio, obbligandosi però a versare | all'Istituto stesso ½ dei proventi (dedotte le spese di trasporto ecc) | che le dette società gli verseranno per la prestazione della | sua opera.
[14] Al Chimico Direttore verrebbe assegnato uno stipendio di £ 3000 | annue, oltre l'alloggio gratuito, e naturalmente come socio | la sua ¼a parte dell'utile netto totale come dissi più sopra.
[15] Eccovi in termini, abbastanza chiari le coord quanto | il Direttore mi propose di accettare e che io ho accettato: | Io entrerei nella Società come 4° socio vale a dire come | Chimico Direttore del Instituto Elettrometallurgico, con 3000 lire | annue come stipendio e la mia parte degli utili che si spera di | poter realizzare e che potrebbero costituire, in buona ipotesi | qualche cosa di più vistoso del già discreto stipendio.
[16] Potevo io rifiutare? A parte il lato finanziario (che | nella peggiore ipotesi di nessuna liquidazione di utili specie probabile nel primo | anno, sarebbe uguale al presente come dal… preludio) io mi vedo | aperta una diversa carriera, che in qualche modo mi | metterà in vista… D'altronde io per 5 anni sono | sicuro del fatto mio, e in seguito la Provvidenza | provvederà. ||
[17] Come però vi ho fatto fin dal principio notare, la | cosa non è matematicamente sicura. Domani | il Direttore (2° socio ideatore) parte per Cagliari, e conferirà | con Monsieur Allen (2° socio (affarista) e forse anche 1° (Capitalista)) | e fra pochi giorni, forse in settimana saprò anch'io | qualche cosa di positivo. La settimana ventura poi | il Direttore parte per Tunisi ed Algeria per trattare | dell'altro affare, e … vedremo.
[18] Ora: Che ne dite voi? Vi prego a volere a volta di corriere | esprimermi il vostro parere in proposito. Capirete bene | che non è cosa da prendere così alla leggera, quindi | consigliatemi schiettamente. [19] Ed ora bando agli affari | d'alto rango e passiamo ai più infimi. Nella | presente assicurata troverete £ 40 - 3 Giorni sono vi | spedimmo un pacco contenente i carciofi desiderati | dalla mamma, un po' di formaggio e dei pomodori | secchi. [20] Teresina e felice che abbiate aggradito quanto vi | si invio nell'altro pacco e mi prega di chiedervi se | non avete trovato un modello di rosetta di Dentelle Teneriffe da | darsi all'Elvira. [21] Ippolitina diventa sempre più | carina e ricorda sempre i suoi nonni, e in particolar | modo la nonna che le manda quegli squisiti biscottini | dei quali è ghiotta in modo straordinario tanto che | ogni volta che entra nel dispensino accenna col ditino | al vaso e chiede e i «bicottini di nonna!» [22] Se vedrete Cicino | Peppino ed Elvira scusatemi presso loro se in questi | tempi non li ho ricordati. Salutatemi caramente il | Franceschino che ricordo sempre con intenso affetto e | fategli le mie congratulazioni pel Suo stabilimento a | Brescia che lo avvicina ai paesi e parenti suoi. Così | potessi fare anch'io!
[23] Qui si ebbero giorni di caldo soffocante con un levantaccio | schifoso, ma da 5 o 6 giorni non si sta male… perché | qualche discreta piovuta a rinfrescato ampiente || e ha salvato il grano sebbene sia poi destinato | a esser divorato dalle cavallette che quest'anno hanno | invaso questa già troppo disgraziata Sardegna. In certi | paesi come a S. Gavino, a Gonos ecc. se ne raccoglie | a tonnellate ogni giorno e senza lasciare tracce di | diminuzione del terribile flagello. Quassu arriveranno | forse l'anno venturo, e per quest'anno spero potervi | mandare pomodori e conserva fatti nel mio nuovo | orto di Petzinurri. [24] E da voi che novità abbiamo? | Pappà nulla mi scrisse a riguardo delle passate | elezioni e sarei curioso di saperne qualchecosa, | Mi vorrete accontentare? Finisco pregandovi a | voler subito subito rispondere alla presente. Io mi | riservo di annunciarvi subito quello di nuovo che | potrò sapere. Salutatemi tutti in paese anche a || nome di Teresina. Ricordateci sempre alle Zie d'Irma | alle quali auguriamo miglior salute specie alla zia Lucia | dalle quale apprendiamo con dolore il progredire della | sua caterrata, salutate Reverendi parroci, Sindaco | Franceschino e i fratelli quando li vedrete e | voialtri abbiatevi unitamente a Teresina e Ippolita baci affettuosi in uno con un | ardente abbraccio del
Vostro aff.mo
Cenzo

Luogo di destinazione: Marmentino (BS)
Missiva autografa. Marmentino (BS), Archivio parrocchiale, Carteggio Zubani, b. 2, fasc. 72.
Lettera di fogli a quadretti, di color azzurro chiaro. Inchiostro nero, eccetto le sottolineature in matita nera, sebbene alcune siano anche con inchiostro nero cioè: «rompiscatole», «grettissimo», «L'affarsita che si incaricherebbe della vendita dei brevetti e delle altre operazioni finanziarie», «Il Chimico Direttore del Laboratorio», «£ 3000», «a volta di corriere» e «subito subito». Inoltre, ogni facciata è numerata, oltre che da Cenzo, da altra mano in matita azzurra, con cui è fatta anche un'annotazione nell'angolo sinistro della prima facciata, che risulta illeggibile. Dimensioni 27x21 cm, eccetto il terzo foglio 13.5x21 cm.