39. Zubani, Vincenzo a Zubani, Santo

Ingurtosu (CA), 2 novembre 1906

2 - 11 - 1906
Babbo carissimo,
[1] Col cuore ancora dolcemente commosso dalla | lettura della relazione sulla splendida festa in tuo onore, pubblicata dalla | «Provincia» inviatami dal Sig. Foccoli ti scrivo per unire sebbene molto tardi le | congratulazioni ed i miei auguri pel tuo 25° anniversario di assunzione a Segretario | di Marmentino. [2] Dalle poche righe lette ho potuto rilevare quale profusione | di affetto e di stima abbia aleggiato nel lieto simposio. [3] Tuo | figlio, lontano, non ebbe la fortuna d'esser presente per godere della | gioia tua nel vederti moralmente ricompensato del tuo lavoro e | della tua rara integrità. [4] Dal profondo dell'animo, rendo le | più vive grazie a tutti; Sindaco, parroci, colleghi, amici ecc. | senza distinzioni di partito si sono uniti per fare un atto | di dovere, esternandoti la loro gratitudine. [5] Ed ora permetti che io | che godetti la massima parte del lavoro tuo, che ti costa tanti | sacrifici, e che ora mercè tua mi guadagno onoratamente la | vita in una posizione buonissima, ti esprima tutto il mio | affetto e la mia gratitudine di figlio. [6] Purtroppo io non potei | per quel giorno partecipare in qualche modo agli onori che ti | furono resi. Perché non mi avete scritto prima? Anch'io sebbene | tanto lontano avevo il diritto di concorrere alla festa. Ricevetti | la lettera della mamma il giorno dopo dell'avvenimento.
[7] Io mi auguro vivamente che ciò non accada in altra occasione | nella quale io pure abbia il bene di essere presente.
[8] Ora passo a comunicarti una notizia che ti farà | piacere. Il presidente Lord Brassey mi aumentò lo stipendio | portandolo da £ 150 a £ 175 mensili. ||
[9] Ora però dovrò attendere altri due anni prima d'avere altri aumenti | a meno che non faccia come stavolta che mi diede l'aumento | dopo solo 1 anno e 4 mesi. Colla presente t'invio £ 20. | Il mese venturo vedrò di far di più sebbene debba pensare | a metter da parte per la fine di dicembre £ 95 quale quota | da depositarsi presso la direzione che a sua volta verserà | per me (come sai) egual somma. Alla fine di quest'anno io | avrò quindi in deposito £ 285 sulle quali frutta l'interesse | del 5%. [10] Credi però, caro papà, che purtroppo la vita di miniera | è vita di galera e che soffro maledettamente. [11] Ho ordinato | le beccacce pel Sig Ing Baccarani. Spero che ne trovino sebbene | quest'anno la caccia sia molto magra. Io vorrei pregarti di | un favore anzi di due: non potresti procurarmi un po' di strachet | di quello misto capra e vacca? Me lo puoi mandare contro | assegno. Io non posso mangiare altri formaggi e questo mi farebbe | molto comodo. Desidererei pure un po' di burro ma per ora | non potrei pagarlo: bisognerebbe che aspettassi fino alla fine del | mese. Presto t'invierò un pacchetto contenente anche della | musica fornitami dal Sig. Brunetti, e che forse ti farà piacere.
[12] Io attendo ora da voi una lunga relazione, dettagliata della | festa. Me la puoi fornire unitamente a una copia del | discorso da te pronunciato? Non puoi immaginare il piacere | che mi rechereste. Finisco perché debbo badare al lavoro.
[13] Habbiamo fatto festa ieri come oggi, siccome qui non abbiamo ne | morti, ne cimiteri, a cui rendere il sacro tributo la | Direzione… concede che si lavori, sebbene gli operai non si siano | fatti ancor vedere. Bacia mamma, nonno, Elvira, Cicino. | Saluta tanto le zie, Dottore (Parroci, Sindaco che ringrazierai a nome mio) | e quanti mi ricordano, abbiti coi saluti affettuosi di Teresina | un gran bacione e un abbraccio dal Tuo aff.mo figlio
Cenzo

Luogo di destinazione: Marmentino (BS)
Missiva autografa. Marmentino (BS), Archivio parrocchiale, Carteggio Zubani, b. 2, fasc. 72.
Lettera di fogli bianchi. In filigrana vi è la scritta: «TRADE MARK SUPER FINE Expressly made for Pietro Valdes Cagliari». A sinistra, sul recto della pagina, vi è il logo: «MINIERE DI GENNAMARI E INGURTOSU (SARDEGNA)». Sulla prima facciata c'è la scritta del padre «R°con carto 11, 11 906». Inchiostro nero, eccetto le sottolineature in matita nera, tranne quelle per le parole «strachet», «capra e vacca» e «Cenzo». Dimensioni 27x20 cm.

La «Provincia» - citata al comma n. 1 - è il quotidiano bresciano "La Provincia di Brescia. Giornale quotidiano di politica ed economia Ufficiale per gli atti della Camera di Commercio ed Arti e del Consorzio Agrario". «Comparso il primo novembre 1870, chiuse le pubblicazioni il 7 gennaio 1926. Organo dei liberali democratici facenti capo all'on. Giuseppe Zanardelli, ne venne decisa la pubblicazione in una riunione tenutasi in casa di Francesco Glisenti» (A. FAPPANI, Enciclopedia Bresciana, Brescia 1997, vol. XIV, p. 142, sub voce Provincia (La) di Brescia).