6. [Anonimo] a Vittorio Emanuele III di Savoia

[s.l.], 17 febbraio 1915

Sire!
[1] Forse che nelle vostre vene
non scorre il sangue del
vostro grande avo!
Forse che gli italiani d'oggi
non sono quelli che combatte
rono sotto di lui?
Forse che la stessa d'Italia
č prossima al tramonto?
No!
É nelle tasche dei vostri
ministri che scorre l'oro
austriaco e tedesco, ed essi
[2] Vi tradiscono, Voi e la Patria!
Scacciateli! e fate che risuo
ni la tromba di guerra e
il vostro popolo Vi adorerā!
Teneteli e nell'anima di
ognuno dei vostri sudditi
risorgerā l'anima d'un Bresci;
avete il vostro destino nelle
vostre mani; decidete; č ora! ||

A Sua Maestā il Re d'Italia
Quirinale
Roma


Missiva autografa.

(Roma 25.10.14 - Roma 26.10.14) allegati(?)