16. [Anonimo] a Vittorio Emanuele III di Savoia, re d'Italia

[s.l.], ante 22 febbraio 1917

[1] Pregasi Sua Maestà
Vittorio Emanuele 3º Re
Ditalia a porre fine subito
alla Guerra, a qualunque Costo
se non vuole fare la morte del
Padre Umberto 1º -
Io sono un vecchio operaio
di Pisa di Anni 68 e sentito
con i miei orecchi il Partito
vi avviso questo perché e stato
preso già il giuramento, e mi
dispiace di Sua Maestà
Quindi Sbrigate per la pace-
la mia poverta non
posso affrancare la lettera ||

Alle Proprie Mani di Sua Maesta Vittorio Emanuele 3º
Roma


Missiva autografa.

(Pisa 22.2.17 - Roma 23.2.17) allegati: Min. della Real Casa 26 febbraio 1917; Min. Int. 5 marzo 1917; Pref. di Pisa 30 marzo 1917