23. [Anonimo] a Vittorio Emanuele III di Savoia, re d'Italia

Bologna(BO), 15 dicembre 1918

da Bologna
Eccellenza!
[1] Siete sicuro voi di potere reggere ora le sorti
del paese? Quando voi sarete a Parigi per
la conferenza della pace chi lascierete a Roma,
interprete delle vostre direttive, al timone
dello Stato? Vi rendete conto- i sopri Prefetti
vi informano delle tendenze bolscheviche dei socia
listi e dei repubblicani che preparano il connubio
ai danni della Patria? Sapete che si fa qui
giÓ il nome del [2] Presidente della Repubblica
che sarebbe -forse per cattivarsi l'animo dei
soldati reduci dal fronte- il Duca d'hosten?
Permetterete che con una rivoluzione sia per
essere sabottata la vittoria delle nostre armi contro
il secolare nemico? Troppo qui sono state
incoraggiate le mene dei nemici della Patria. ||

Missiva autografa.

t.post.(?) allegati:(?)

la data 15-12-1918 Ŕ scritta a macchina sulla lettera