2. [Anonimo] a Salandra, Antonio

[s.l.], ante 1 novembre 1915

[1] Secondo noi Eccellenza sarebbero
da aggravare durante la guerra
i solo nazionali possessori dalle
duecentomila lire in più,
lasciando stare il rimanente.
Sarebbero da aggravare benissimo
tutte le cose di lusso finendo al
toscano, portandolo anche a quattro
soldi, ma che almeno non fosse
pieno di letame come lo ora.
Dovete far provvista di cavalli
dall'Argentina e Brasile, piccoli
ma dai buoni garetti; vari
italiani grossi possessori di là
ne hanno già profferto anche
in regalo all'Italia, nella
primavera prossima ce ne
occorrerà in abbondanza.
[2] Sopprimete il caff pel
soldato, cosa presso che inu
tile pel resto e quasi ge
neralmemte dannosa ai più
per l'azione sua congestiva
sul cervello ecc (Albertoni
Roncati voit e altri)
e poi costosissima per
l'erario
fatela sostituire assieme
a un buon pezzo di pagnotta
con un bel pezzo di lardo
di pancetta o basolo arrostito
sarà il miglior calorifican
te indispensabile pel capo,
perché sostanza respirato
ria o combustibile pro
duttrice di calore e forza
viva e la spesa sarà molto
minore
questo momento stupendo
per mettere ogni impegno
a conquidere l'agonizzante
Teutonico Tartaifel Faina ||

A Sua Eccellenza Il Ministro dell'Interno
Roma
Personale


Missiva autografa.

(Bologna 1.11.15 - Roma 2.11.15) allegati:(?)