16. [Anonimo] a Orlando, Vittorio Emanuele

[s.l.], ante 23 dicembre 1917

Presidente!
[1] Vogliamo la pace, altrimenti faremo
il bis di Caporetto!
Interceda prima che la rovina completa
della Nazione ci abbia ad obbligare a
desistere dalle ostilitÓ.
SarÓ colmato d'oro ed onori se Lei
intercederÓ per una prossima pace.
Pensi all'avvenire! Pensi alle lacrime
di tante madri! Pensi al sangue
delle migliori esistenze versato a tor
renti. [2] Pensi che Sonnino in bilico,
sta per essere eliminatoÓ una
belva mai di sangue sazia.
Col suo sangue, proveremo a saziarlo.
Non lo segua, egli inglese!!!!!
Segua la voce impulsiva del suo
cuore, abborra il danaro, segua la
voce che ancor gli pulsa, quella di
sua MadreÓ l'ascoltiÓ
[in fine di lettera c'Ŕ una croce disegnata] ||

Al' Sua Eccellenza
il Presidente del Consiglio dei Ministri
Roma


Missiva autografa.

(Modena 23.12.17 - Roma 25.12.17) allegati: Min. Int. 11 febbraio 1918; Pref. di Modena 20 marzo 1918