13. [Anonimo] a Vittorio Emanuele II di Savoia

[s.l.], 2 settembre 1917

Li 2-9-17
[1] Sono Maesta sono per dirgli
che e un stupido mimeraviglio
perche a Moglie Figli
di tenere una guerra di un
scandalo cosi crudele ora di
farla finita altrimenti nelovenire
chi sa cosa sucede siamo giunti
anche pe di narli la perche
abbiamo corrispondenze anche
con delle persone poco distante
da lui il quale confidiamo
queste cose ora proprio di farla
finita che far morire tante
povere persone causa di
signori e far estare in mezzo
al dolore tanti poveri
piccini allorche nati dal Padre
da tante guerre che ci stato mai una
guerra piu infame e maledetta di
questa non ci mai esta dopo due
anni 5 mesi che entremo ne
meno si sente una fine di questa
adolorata guerra? [2] gli dico proprio
che lui dei figli ma lo mare non
la conose non sa il dolore che
proviamo noi vechi avere i nostri
figli al macelo, Vergognati porco
di un maiale ai un cuore di
pietra e di qualunque bestia
feroce viliacco che sei dirti
del porco non una parte di
quello che ti meriti che ti
venisse un grovero nel fecato
ate e la tua bella Elena
che per noialtri ce la guerra
ma per voialtri che dolore non cene
ansi di questo maialate sensa
testa che siete queste sono cose
che vengono dalle persone sensa
educazione vile che sei sei
peggio del piu vile traditore
del mondo la stima che ti
portiamo a te e come stimare
uno di quei asini dalle
orecchie lunghe in somma
Tralasciar perche mi si copri gli
occhi chi sa quando tene
direi [3] ma la mia idea ormai
e quella di verti a salutarti
con il fucile in mano non
mene in porto anche se dovessi
finire la vita dunque guarda
di finire la guerra o pure se non
finisi la guerra finisi la vita
te.
Ci siamo in una bella
societą e la nostra edea
guella di prenderti via
te. Cadorna Salandra
e tutta la compagnia
bella dei Signori dei preti
e frati e di quelle vacche
delle Suore. e poi anche
quel vile del Papa-
Ti salutiamo col dirti
Vergognati
porco vile asino
che sei ||

Al Sua Maestą Re Vittorio Emanuele 2 Re di I'Taglia
Roma
Preme
In mani


Missiva autografa.

(Modena 8.9.17 - S. Anna di Valdieri 9.9.17) allegati: Min. Int. 20 ottobre 1917; Pref. di Modena 27 dicembre 1917