3. [Anonimo] a Direttore del Palazzo Reale

[s.l.], ante 10 aprile 1915

[1] Avvertite il vostro re che se dichiarerà la guerra
noi uccideremo lui, sua moglie, sua madre, i suoi
figli i suoi parenti. i suoi ministri e le
loro famiglie e tutti i grossi personaggi che ri
terremo responsabili in qualunque modo.
Li uccideremo l'indomani, dopo un mese ....
dopo un anno, due anni, quando meno ‹es›
L'ASPETTANO, COME MENO SE LO SOGNANO ....
CERTO NON SCAMPERANNO ALLA MORTE, POICHÉ
NE ANDREBBE DELLA VITA NOSTRA E DEI NOSTRI
FIGLI. E AVVERTITELO SUBITO E IN MODO SI
CURO PER NON AVERE IL RIMORSO DI NON AVERLO
FATTO BENE. IN NOME DEL SIGNORE ONNIPOTENTE
AMEN. ||

A Ecc. Direttore del Palazzo Reale
Via Balbi
Genova


Missiva autografa.

(Genova 10.4.15) allegati: Min. Real Casa 16 aprile 1915; Min. Int. 20 aprile 1915; Pref. di Genova 6 maggio 1915