22. [Anonimo] a Orlando, Vittorio Emanuele

[s.l.], ante 31 dicembre 1919

Onorevole Ministro deg'Interni
Roma
[1] Occorre, a mio avviso, uno stato
maggiore supremo
all'Intesa con
residenza in località centrale del
teatro della guerra - la migliore sareb
be forse Roma - senza tanti riguar
di a chi è chiamato a mettere in
campo alcune centinaia di mila
uomini di più o di meno.
Il mancato aiuto in tempo alla
serbia, specialmente da parte del
l'Italia, ha fatto generalmente
supporre un accordo segreto fra l'I
talia e la Germania, ciò che se
esistesse, deporrebbe molto sfavorevol
mente per l'onore e la lealtà del
l'Italia.
[2] Così la mancanza d'unità d'indirizzo nell'in
tesa ha portato alla perdita per l'Intesa della
Grecia, della Romania, alla rivolta
della Bulgaria, alla perdita, ossia
alla rovina della Serbia, al riforni
mento delle armi ai turchi ecc. ecc.
quanto ai quattrini che mancano
all'Italia, e che il nostro governo
va ricercando sempre nelle tasche
degli esausti contribuenti, dovete
persuadervi che i danari del gover
no italiano non sono morti
al fronte, ma che si sono soltanto
spostati e concentrati nelle tasche
di pochi, che sono i fornitori d'arti
coli al governo, ossia all'esercito,
i quali hanno fatto e fanno affari
mostruosamente grassi.
[3] Occorre perciò trovar modo
di arrestarli i danari e di ripren
dergli.
In che modo, p. es., arrestarli?
militarizzando operai e tutti i forni
tori, specialmente fabbricanti di
detti articoli, mettendoli tutti a
stipendio e a una piccola percentua
le sul valore degli articoli prodotti
e punendo chi lavora male, o poco.
Perchè Pazienza esentare dal servizio militare
tutti costoro; ma permettere loro per
di più che sfruttino enormemente
il governo e che impoveriscano altret
tanto
enormemente il paese, è troppo è
troppo!!…
In questi tempi eccezionali il governo
può fare quelle leggi che crede
meglio; [4] ma finché avrete dei riguar
di, per deputati, senatori e pezzi gros
si che hanno interessi in contrario,
non farete l'interesse della patria,
Salus populi suprema lex e il medico
pietoso fa la piaga puzzolente.
Non ci vogliano mezzi rimedi, ma
rimedi radicali ora.
Il governo ora dovrebbe requisire
tutte le fabbriche che gli vengono bene
come ha fatto delle navi, e pagarle
meno che può. Hanno già guada
to troppo quei signori!… Essi sono
sfingi e succhioni pneumatici del popolo
legali
qui a Genova oggi abbiamo già avuto
la dimostrazione d'una gran folla di donne
con bandiera contro il caro vivere e
per la miseria, e se non darete ascolto ne
verranno delle altre più serie perché le
persone e specialmente le donne che fremono
d'indignazione sono molte
vox clamans in deserto ||

Missiva autografa.

t.post.:(?) allegati:(?)