15. [Anonimo] a Vittorio Emanuele III di Savoia, re d'Italia

[s.l.], ante 16 marzo 1917

A.S.M. il Re d'Italia Roma [1] Tu discendi dall'Iena e dalle bestie feroci per continuare una guerra simile; ma ti si scrisse già che farai la fine di tuo PADRE- Sei sanguinario brutto gambe storte. Fa la pace e proponila e farai meglio che immiserire di più la nazione e rendere le famiglie orbe di parenti e ti salverai la vita che è già bella che spacciata se la continui di questo passo. Ti si da tempo 2
3 mesi. Se non è finita sei perduto. ||

Copia dattiloscritta.

allegati: Pref. di Genova 16 marzo 1917