24. [Anonimo] a Orlando,Vittorio Emanuele / Orlando,Vittorio Emanuele

Verona(VR), 28 novembre 1917

28.11.17 Verona
Onorevole Ministro Orlando
[1] Nonavendo l'onore di parlarci a voce, con più viva attenzione
leggerà la detta presente, mi par che sia rivata l'ora propizia di tralasciare
la terribile e mondiale querra, dopo tanti sagrificii e corpi umani
lasciati l'assù in quei posti atroci dove non siè concluso nulla nulla,
ora vedendo il nemico dentro casa nostra che soltanto il Patereterno
potrà ricacciarlo, non sò cosa pensate di non fa la Pace per conto
Dell'Italia, vedete la Russia con tutto ciò che e più zoccona Dell'i
talia pure se a corta dei tranelli che sta facendo L'Inghiltera.
[2] Gugliermo Imperatore della Germania vuole troppo bene a L'ita
lia, che in questi giorni specialmente suda sangue d'odio
e di vendetta, a vedere L'italia col sangue gelato di vogli
altri Ministri col cervello curto lasciandoci trascinare dall ostrozzi
no Dell'inghiltera. Oggi qualsiasi stupido cretino al mondo
pure e rivato a capire che L'italia e invidiosa Dell'inghiltera
[3] L'inghiltera e invidiosa Dell'italia che sta facendo delle
vanzate impalestina e non si cura di scacciare il nemico nel
suolo della Leanza, queste poche di truppe che a mandato
nessuno Inghlese sta in zona di guerra si trova tutti
nell'interno che non fa altro di ridere imfaccia al soldato
Italiano che lo vede così cretino godendosi la fame, siamo
rivati in un punto insopportabbile che tutti ridono [4] Dell'i
talia dove si vede il nemico nelle terre invase che violan
do le nostre donne e si impadronisce di qualche loro
fa comodo e nell'interno abbiamo i nostri strozzini alleati
che fa peggio del nemico. Dunque fate la pace e staccatevi
dalle unghie Dell'inghiltera che L'italia risorgerebbe ancora
coll'onore, dopo vi lagnate che ci sono molti disertori, se non fate
la pace presto vedarete cosa a cadrà Initalia vi sarà delle grosse
revuluzione la quale voglialtri ministri sarete tagliati tutti
a pezzi salvo che Giulitti. [5] Quì si sofre una fame tremende
si è privi di qualsiasi genere, che i nostri Generali al fronte so
buoni per dare i viveri al nemico, come a fatto l'uomo scinziato
cretino stupido di carogna invece di Cadorna che a lasciato
immane al nemico centinaia di migliardi di scudi in quella
zona carsica. Vergognatevi vergognatevi e vergognatevi che
L'italia e la nazione più di politica e oggi non se
n'accorge che questa schifosa Dinghiltera ci riduce in un
precepizio di fango. [6] Adesso state massagrando e consumando
tutta la classe del novantanove, e manifestate nei giornali
che si battono da leoni, vergognatevi vergognatevi lazzaroni
che noi anche siamo borghesi pure li vediamo quassù poveri
figlioli che muoiono di paura e di freddo di fame, porgete
la mano della coscienza al cuore e riflettete qualche cosa quello
che state facendo e combinando, che vi fate pilare peggio
dun pollo Dall' inghiltera, perfino i piccoli bambini rido
no oggi Dell'italia che non fa la pace per conto suo fra
poco chiamerete il novecento non è vero…
[7] Venite a vedere cosa fa lartiglieria francese che sta abbattere
il soldato Italiano dietro le spalle.
Tralascio dicendo una ultima verra parola e tenetela
bene immente, se presto non viene la pace nell'anno
corente 1917 a voglialtri buffoni che vi credete di esser
fuori dal pericolo dovrete cadere sotto la mano dei nostri
rasoii al saluto alsaluto, fate la pace lazzaroni buffo
ni, non vedete che L'inghiltera ci sta strozzando, non… scoltate a quei stupiti ignoranti buffoni
di leon giorgie e asquit e clemenceu che quelli non
fa altro che chiacchere stanno a spettare l'aiudo degli
[8] Stati Uniti, quelli sapete cosa fanno carica un
piroscafo di robba per lalleati volendo soldi pronti,
poi subbito dice alla Germania che il piroscafo e
in viaggio. viene il lupo, e a fondo di netto.
fate la pace e fate la pace la pace e
distaccatevi dalle unghie Dell'inghiltera.
la fame e sopra la rivuluzione e cominciata
fate la pace che e meglio per tutti.
Noi tutti fiduciosi attendiamo la
Sagro Santa parola dell'onorevole
amabbile [9] Giulitti, che solo lui ci
potrà donare la pace e la tranquilità
e tirrar via L'italia dalle unghie
Dell'inghiltera, solo lui potra abbreviare
presto la pace.
E dico ancora che le chiacchere e le promesse
dell'america non ci augura in nessuno
motivo. Anzi fate vietare alla stampa
di mettere certi articoli patriotti. che ci fa
riggettare a leggerli non so vero nulla
ora si attende soltanto la
pace.
Un Gruppo di Cittadini Veronesi ||

a. S. E. Vittorio Emanuele Orlando
Presidente dei Ministri
Roma


Missiva autografa.

(Tombe(?)-(Verona) 27.11.17) allegati: Min. Int. 14 dicembre 1917; Pref. di Verona 4 gennaio 1918

giugno 1918
o Norevole orlando
[1] A prim dela. guerra. Nellvostro
Avvete gurato abaso cuissto
E viva. barabba ce la stesa
eeresia innodeto. lamasoneria
dellvosstro palamento
comequando i lifilio dio
cera sulaterra. ricevuto
La senutenzadi morrte. gesu i
apreso sulla spala il sat o
legno della croce. epazziente
eandato. morire
A dunque. Avete Vinto Una
Vitoria. ovoi. e il caro pilato
da roma deii ceseri
o adeso si. pote irradare
Vivalobarba ri orrmai
il piadio. mosto and…
cia di lui e conquatro. calle
Avete. fato lelo
perme. [2] solo, Vi dico
quele. parole. che. Un gio
rno adeto. gesu. solacroce
padre. perdona. loro perche
nsano. quelo. chesifano
Adunque. lo anodeto. dio.
steso che. queli. daconutro
allsuo. Vangelo. nonsono
che… pooverignorannti
Vedete dove avete. preso la
Vostra. ignoraza
ooo. quando. siete all
parllamento. siete i avespe
tato.
inchinato. [3] Vo siavareto
Neevero… Nosappe
te. che dio proso…
larte. dell falegname. perre
per seppelire. tuto
il mondo
(su un altro foglietto a parte) chiamate pure
quante potenze
che loro se cahe
tuti. iddemoni
delinfernno.
No ressterete ch unn
po dipovere
come lasamedro
in grande. sono
paseto. anche
napolione. la Vepa
sera anche voi
Losapete. nostra
guerra. sono
lradi eildemonio
Vedremo. che la
Vincera
Soche loregno
di dio nonfumai
vinto
A ri
Vederci ||

A Le proprie Mani Delu si Orlando
Ministro dell palamento Di roma
Orgentissimo Prene


Missiva autografa.

(Vicenza 28.6.18 - Roma 30.6.18) allegati: Min. Int. 25 luglio 1918; Pref. di Vicenza 10 luglio 1918