20. [Anonimo] a Vittorio Emanuele III di Savoia, re d'Italia

[s.l.], ante 28 novembre 1916

Sire
[1] I ricchi imboscati in
Italia mandano i
poveri a far la guerra.
Ebbene o si fa la pace,
o rivolgiamo le armi contro
i traditori i quali hanno
voluto la guerra per arric
chirsi col sangue di noi
poveri.
Le nostre creature a
casa invocano da voi
la fine di questo orrendo
macello.
La guerra per noi, č fonte
di sciagure, per i vili che
l'hanno voluta č fonte di ricchezza.
Decidete Maestā - Vogliamo
la pace
I soldati ||

A S.M. il Re d'Italia
Roma


Missiva autografa.

(Verona 28.11.16 - Roma 29.11.16) allegati: Pref. di Verona 6 gennaio 1917