7. [Anonimo] a Salandra, Antonio

[s.l.], ante 11 febbraio 1915

Sigg. SALANDRA E C.
[1] Se romperete, in qualunque modo, la neutralitÓ
dell'Italia, rovesceremo il Governo e giuoche
remo la vita di tutti Voi.
[2] Sappiate che siamo in cento e che abbiamo affi
gliati negli stessi amici che vi circondano e
che Voi non sospettate.
Non sperate quindi di sfuggire alla nostra ven
detta: siamo pronti a morire per questo.
GLI ANARCHICI DELLA
MORTE ||

S.E. l'On. Salandra
Roma


Missiva dattiloscritta.

allegati: Min. Int. 11 febbraio 1915; Pref. di Milano 20 e 22 febbraio 1915