52. [Anonimo] a Regina Elena di Savoia

[s.l.], ante 17 agosto 1917

Egregia Signora
[1] Vengo Con questa mia lettera
per dirle qualche parola sulla
guerra.
I soldati hanno la barba di
questa guerra perché questo
Trieste non lo conquistiamo
e si continua a far morti.
[2] Lei e il suo Emanuele
non pensano ai soldati
e alle sue famiglie
siete vigliacchi e è ora
di finirla perché noi mangiamo
il pane asciutto e lei le cotelette
siete proprio porchi scemi
La saluto e la mando
a dar via il culo fresco.
..............
Poi ce mio fratello del 900 e ha
pieno le balle.
ligascia ||

A Sua Maestà la Regina D'Italia
Roma


Missiva autografa.

(Marinasco-Milano 17.8.17 - Roma 18.8.17) allegati:(?)