51. [Anonimo] a Orlando,Vittorio Emanuele

Milano(MI), 28 novembre 1918

Onorevole Sig Orlando
Milano 28-11-18
[1] Riceva questo presente biglietto per praticare varie cose
molto necessarie, con giustizia, se vogliamo vedere nell'
avvenire la società quieta in buon ordine, altrimenti, poveri noi
saremo soggettati come la ribellione Austria.
Dunque voi governanti pensate provvedere il necessario.
[2] Questi poveri militari padri di famiglia, ch'è già fin
dal principio della guerra che si trovano sotto le armi e al
presente si trovano negli ospedali ammalati, questi cari ritornato
alle loro case anno bisogno molto sostegno fisico dunque chi
pensa? la famiglia rimasta povera essendo che da 49 mesi
manca il capo dunque bisogna dare a questi cari militari
una ricompensa in danaro e vestirli completamente,
[3] gli esonerati e imboscati anno fatto la scorta di danari,
mentre invece questi poveri militari la sua famiglia
hà dovuto fare debiti, dunque è dovere di giustizia
di ricompensarli in tutti i bisogni necessari, ripeto ancora
di provvederli anche nei lavori, perché altrimenti sarà un
affare serio, intanto che la nostra casa Italia è ancora in
buono ordine facciamo il mezzo di poter continuare, perché
altrimenti anche i signori dovranno fare la fine stragica
come si compie in Austria, [4] dunque tocca a voi governanti
di attribuire giustizia e carità e perdonare a tutte le mancan
ze che anno commesso, ò per ritardo della licenza, oppure per qualche
piccolezza lieve, perdonare a tutti e mettere buon ordine e ricom
pensarli di tutti i sacrifici compiuti per la nostra cara Patria
(e agli imboscati un bel nulla)
Saluti ..
ministro ||

Al'Onorevole capo Ministro Signor Orlando
Roma [Milano]
(urge)


Missiva autografa.

(Milano 29.12.18) allegati: Pref. di Milano 3 febbraio 1919