43. [Anonimo] a Orlando, Vittorio Emanuele

[s.l.], ante 9 gennaio 1918

[1] Con l'arresto di Luzzeri alea iacta est! La
lotta fra Socialisti e Governo Ŕ ora aperta
e il Governo come ai tempi di Pellua e Sonnino
dovrÓ soccombere. Intanto la storia dirÓ
che noi siamo andate per prendere Trento e
Trieste e abbiamo perduto Udine - Belluno
e Treviso, che non riavremo che con le buo
ne non con le fanfaronate con le bugie
di Sonnino ecc. [2] Abbiamo voluto abbondare
il dominio dell'Austria e per opera di
Sonino siamo caduti sotto l'"eterno" do
minio dell'usuraia inghilterra. Questa
Ŕ storia purtroppo! Ora attendiamo un
altro grosso colpo dalla Germania e Austria
che ci butti pi¨ in gi¨ e si giunga a vedere
Sonino impiocato in campidoglio! Questi
sentimenti li Ónno tutti soldati e borghesi
non li manifestano perchÚ Ónno paura delle
vostre persecuzioni che sono peggiori di
quelle dell'Austria, ma il ..... Ŕ fatto da
cenere!!! ||

A‹L› M‹MISO›
DELL'INTERNO
Roma


Missiva autografa.

allegati: Min. Int.. 9 gennaio 1918; Pref. di Brescia 1 marzo 1918