4. [Anonimo] a Salandra, Antonio

[s.l.], 30 gennaio 1915

Milano-Bologna-Pavia-Genova-Torino-Venezia-Casale-Novara
li 30-1-1915.
Sua eccel. Ministro Salandra e Zuppelli
[1] Da due mesi add'oggi abbiamo formato un comitato
segrete dogni colore e dogni partito uniti assieme.
ricchi e poveri ed abbiamo votato un ordine del giorno
quanto segue.
[2] Iº una mobilitazione generale 1ª 2ª 3ª categoria di
tutte le classe cominciando del 1874 al 1895. cioè
quelli di terza categoria siano chiamati pel primo Marzo
corrente onde essere pronti per combatte gli imperi
d'austria germania e turchia e gli altri che anno
già avuto istruzione militare 15 giorni prima, di
cominciare il fuoco.
[3] 2º Noi delle classe anziane 1874.1875.1876.1877 e
sino al 1882. essere i primi a toccare il nemico, che
siamo più coraggiosi e più forti gli altri ci seguiranno.
Quindi preghiamo il nostro Salandra e Zuppelli di
entrare in conflitto al più presto possibile, e chiamar
ci sotto le armi tutti come sopra citato 1ª, 2ª, 3ª, categoria
siamo 2 miglioni e 800000 giurati di difendere la
nostra madre patria e col grido di Viva l'Italia eviva
casa Savoia.
[4] Se il ministro non ci obbedisce si muoveremo
da noi con alla testa il mostro presidente R.U.
e varcheremo il tirolo chiocciando gli austriachi. ora
e tempo di finirla con questi imperi ribelli.
Speriamo che questa nostra sarà
ben accolta da tutto il ministero. [5] preghiamo ancora
di chiamare anche le classe anziane, 1ª 2ª 3ª e non
solamente quelle giovane, che quelle vecchie saranno più
forti e coraggiosi, per dare esempio agli altri. giovani,
e siamo pronti a morire per difendere ed in grandire
e liberare i nostri fratelli. sempre col grido di viva
la nostra cara madre patria e la nostra casa Savoia
evviva il Re.
[6] Speriamo bene che entro una settimana siano i
manifesti stampati ed entro 48 ore partire dalle nostre
case.
Il comitato Dev.mi
Presidente R.U. ricco
S.g. contadino
O.A. carbonaio
l.E. operaio di uficina
N.M contadino
postinaio
C.D. guardia Municipale
C.T. muratore
O.S. avv.to
B.A. maestro. ||

A S. E. Il Ministro dell'Interno


Missiva autografa.

(Mortara 3.2.15) allegati: Min. Int.. 8 febbraio 1915.