39. [Anonimo] a Orlando,Vittorio Emanuele

[s.l.], ante 16 novembre 1917

[1] Buffoni che siete:
l'avete ben rovinata l'Italia colle
vostre chiacchere e coi vostri pranzi.
Altro che superbia e presunzione: e sicuri
della vittoria, e l'Austria è esaurita e la
Germania non ha più uomini. Tutte
bugie, avete ingannato il povero popolo,
che adesso soffre e impreca a voi. Lo
sapevate voi che a Trieste non si andava,
e perché avete fatto la guerra? perché
non avete fatto la pace quando il Papa
ha parlato?[2] allora si faceva la pace con
onore, adesso bisogna fare la pace con
disonore, e con danno. Umiliatevi una
buona volta: rivolgetevi ancora al Papa
e pregatelo, che accomodi lui le cose.
il meno peggio possibile, se no, andremo
alla rovina del tutto. Intanto fate
una politica di guerra, e non di diver
timenti e e di leggerezza: reprimete l'immo
ralità, la propaganda socialista, l'anticlerica
lismo, il turpiloquio, la bestemmia.
[3] Scacciate tutti i tedeschi dall'Italia,
siano uomini o donne, gli svizzeri,
che sono tutte spie della Germania.
avrete allontanato un pericolo, avrete
economizzato il pane che servirà per
noi, che già si scarseggia. Date la
caccia a tutti gli imboscati, qualunque
siano, abolite i divertimenti, chiudete
i teatri, i cinematografi, i caffè, i luoghi
di gioco e divertimenti, i postiboli,
, tutti luoghi che snervano i costumi,
avviliscono l'uomo, e lo rendono debole
e inetto alla lotta.
[4] Non vergognatevi di nominare
e invocare Iddio nei vostri discorsi
e nelle assemblee. Il popolo d'America
e l'Inghilterra, popoli più grandi
d'Italia, non si vergognano di pregare
Iddio, d'invocarlo e rendergli onore,
per mezzo dei loro ministri e legislatori,
e perciò popoli grandi e forti.
Solo la povera Italia, deve fingere
di non conoscere Iddio.
Superbia e superbia: settarismo
e niente altro.
In questi momenti
estremi, pregate Iddio, se volete che
vi ajuti, e vi protegga. ||

On.le Vitt. Emanuele Orlando
Presidente del Consiglio Ministro dell'Interno
Palazzo Braschi
Roma


Missiva autografa.

(Milano 16.11.17) allegati:(?)