36. [Anonimo] a Regina Elena di Savoia

[s.l.], ante 9 agosto 1917

Donna avvisata è mezza salvata!
[1] da te regina vogliamo la pace, il
massacro attuale è troppo e
noi vogliamo i nostri mariti
i nostri figli i nostri fratelli
come tu che ai sicuri tutti.
se la pace non avverrà fra
pochi giorni, un complotto
ucciderà i tuoi figli e re
ovunque essi siano nascosti!
che vuoi farne di trento
e trieste?
vogliamo la
fine vogliamo pace al macello
altrimenti farete tutti la
fine di re umberto e presto.
piegatevi un po' tutti
e smettete il flagello perché
il popolo si ribella a morte
e vi tradirà! ||

A sua Maestà Regina Elena
S.P.M.
Roma


Missiva autografa.

(Milano 9.8.17 - Roma 10.8.17) allegati: Min. Real Casa 13 agosto 1917; Min. Int.. 22 agosto 1917; Pref. di Milano 9 settembre 1917

testo scritto in stampatello