30. [Anonimo] a Vittorio Emanuele III di Savoia, re d'Italia

[s.l.], 1916

Sua Maestà Ré
[1] Vengo avvertirlo perché il
mio cervello continua
amachinare. se la guerrà
terminera inbrevio tempo
allora vivera ancora
altrimenti per il mese
di settembre sara bella
e Cadavere anche cadorna
prima di tutti Ré poi
cadorna via inseguito tutti
iministri. Che voi porconi tutto
è lecito a fare massare tutta la
gioventu. cosi tu porco d'un
Cretino Ré se tu che comanda
che sei fatto istessa natura.
[2] Anche quella dei riformati
quelli che non sono Mili alla
guerra bisogna metterli anche
loro al fronte?
continua
con tanto posto che ciè di metterli
delle officine dei ospetali specelmete
delle officine che cisono quelli
di prima categoria. [3] aquesto
mondo non ciè nessuno di
neccesario informati quelli
non abili alla guerra si in
piegano ai servizi che sono buoni
anche loro di fare tutti i
lavori che occarrano alla
guerno Cretino. emidichiaro
un vecchio di anni 70
Pensi gia so Perché
te Ré ta masaro
Brevo tempo ||

Al Ministero
Roma Gabinetto
urgente


Missiva autografa.

(Lecco (?).(?).16) allegati:(?)