57. [Anonimo] a Vittorio Emanuele III di Savoia, re d'Italia

[s.l.], ante 31 dicembre 1919

Eccellenza
[1] M'auguro che questa mia le giunga senza essere intercetta
ta, che mi legga perché importante è quanto segue.
Le parlo per la sorte d'Italia, che sta per essere
travolta dall'onda Bolscevica…
Il governo segue una tattica sbagliata accontentando
nelle insaziabili pretese le classi operaie, cosi non si arrive
rà a fermare quest'onda di popolo ribelle… É meglio anda
re contro corrente. fare delle leggi severe… La libertà porta
la rivoluzione e questo popolo cieco vuole un cataclisma…
[2] Nel settentrionale si sta organizzando dai rivoluzionarii
qualche cosa... che lei saprà e che forse per paura
cerca d'accontentare… E quando saranno concedate le
altre classe come farà a richiamarle se questi sono im‹be›
vuti dalle idee bolscevistiche e vogliono l'uguaglianza
sociale e l'abolizione della proprietà privata?
Le sa lei queste cose e tace? E non si ricorre a
leggi severe punendo e vietando gli scioperi, comizi
associazioni e comitati?
[3] Non sarebbe meglio, liberare, per il bene di un'intera
Nazione, da questi rivoluzionarii, e degli elementi sovver
sivi, fra operai soldatesche ecc… Si sono avute tante
vittime per la guerra e non sarebbe un male sacrifica
re un migliaio d'uomini pel bene della popolazione.
Gli operai scioperano o fanno lo struzionismo
vogliono aumento di paga ed otto ore di lavoro, i ferrovieri
fanno un'ordine del giorno con grandi pretese, i posto
telegrafici si agitano, i tranvieri fanno comizii, i proprie
tarii d'industrie protestano e minacciano di chiudere ecc.
[4] Sa che vi sono migliaia d'uomini, che tornati dal
servizio militare hanno trovato il posto sostituito da una
donna o l'azienda smessa… Che faranno costoro?…
E l'operaio guadagna quando vuole… e comanda…
E questi operai non imparano l'arte ai loro figli, ma
l'istruiscono e ne fanno dei spostati, e così l'operaio
manca e le generazioni degenerano…
Chi lavorerà la terra, chi farà l'operaio, il sarto
il meccanico ecc. se tutti saranno elevati in una
classe superiore?
[5] Le sarte, cameriere, lavandaie ecc… ora fanno le
impiegate, telefoniste, dattilografe e nelle fabbriche manca
no le donne, nelle sartorie. si cercano operaie, non si trovano
cucitrici… calzettaie… ecc…
Perché non provvede vietando le donne negli uffici
publici, governativi e privati, e sostituisce gli uomini.
e le donni facciano le operaie nelle arti muliebri.
Che vi sia più sorveglianza dai Prefetti e Questori
e più severità nei subalterni…
[6] Il governo à saputo così bene abituare il popolo alla
guerra, alle tessere, alla farina nera e cederà anche ad altri
decreti quando gli saranno imposto.
Per accontentare il popolo perché non tassare i ricchi più
del milioni ad un 10
00 e che il ricavato vada a beneficio
degli operai pensionandoli dopo 25 anni di lavoro a quelli che
hanno fede penale netta.
Si è permesso publicare un manifesto socialista che non
è altro che un'invito alla rivolta. Che si aspetta?
[7] Che salgano al potere i rivoluzionarii e tutti gli
altri sgozzati?
Perché non provvedere in tempo, perché non frenare questo
popolo cieco guidato da pochi esseri folli o nocivi alla
società?
Perché pel bene di un'intera Nazione, non man‹dare›
nelle colonie questi capi rivoluzionarii, republicani, e
socialisti che guastano le masse insinuando idee d'ugua
glianza sociale, di rivolte, d'assassinare i capi del governo ecc.
[8] Ed il popolo imbevuto di ricchezze e di salire ad alti posti
segue ed è a tutto disposto.
1º Sarà forse informato dei moti che si preparano nelle
puglie, dai coloni e lavoranti per impadronirsi delle terre
2º Saprà della congiura contro i ministri organizzata nelle
Marche.
3º Saprà della minaccia di sciopero generale preparato in
tutta Italia pel 1 maggio.
4º Saprà che fra la soldatesca vi sono degli'individui
sovversivi che minacciano non ubbidire agli ordini ed unirsi
nella [9] rivolta.
5º Saprà che si aspetta il congedamento di tutte le classi per
la rivoluzione generale.
Io che giro l'Italia e che sono nel mondo com[…] […] ltera
l'avverto che è necessario provvedere e con leggi severe […]
forse si giungera ancora in tempo.
Richiami la sorveglianza di Diaz nelle truppe,
dei Prefetti nella popolazione, dei Questori nell'informar
si dei movimenti. [10] E col suo criterio modifichi: ma
se vuole salvare l'Italia e la vuole grande il governo
deve essere fermo e frenare queste crescendo di
insaziabili pretese.
1º E' necessario vietare comizi, associazioni e comitati,
punire gli scioperi e lo struzionismo severamente
2º Militarizzare le classi operaie sottoponendole a
disciplina militare. diminuire le paghe ed aumen
tare le ore di lavoro.
[11] Vietare le donne da tutti gli uffici pubblici, pri
vati e governativi e da tutti gli impieghi, che le donne lavorino nelle arti donnesche.
4º Che i ricchi più del milione paghino un tasso
del 10
00 che vada in una cassa per la pensione
a tutti gli operai dopo 25 anni di lavoro e che abbiano
la fede penale netta
5º Che diminuisca la fondiaria ai proprietari di un
reddito inferiore alle 4000 lire ed aumenti con criterio
a quelli di rendite favolose
6º Che vi sia lavoro e pane per tutti e quando avrà cosi riformata la società, avrà un popolo forte
e laborioso.
Un riformista ||

Missiva autografa.

t.post.(?) allegati:(?)