38. [Anonimo] a Vittorio Emanuele III di Savoia, re d'Italia

[s.l.], ante 31 dicembre 1919

Maestà.
[1] Vorrete scosarmi, se vengo a scrivervi, ma faccio
per la vostra salvazione.
Mi dispiace, di dovervi dire, che Roma non
è più per una Capitale, dove risiede la
reggia, e S: Ponteficie, non è più il ricor
do d'una antica città, dove regnavano
gli uomi più allustri e più saggi,
ma oggi Roma non è altro che il ritrovo
di uomi cretini vili e ignoranti; dunque
Roma è un teatro di "burattini"
Specialmente il ministero, dove quei prosciut
ti attaccati volgliono la guerra.
[2] Vigliacchi. Vigliacchi. Non ce più
quello che mangiare, e vogliano la
guerra. Vigliacchi… I deputati
Abbasso quei stai, e quelli quei presciutti
Si. Si abbasso la camera, metteci un
casino di puttane, o un cinematogra.
Se almeno ci ricavarete guadagno, e
non spenderete i fogli da mille per
quei Vigliacchi e trappoloni dei
signorini deputati; che coi vostri quattrini
mantengono le troie, a pranzi carozza
e teatri: dite a quel coglione di [3] Salacca
per dirle proprio il suo nome, se quando
a fatto guerra se ci leverà le tasse.
Non vi vergognate anche voi, avete avuto
la guera a quattranni non si sa quan
ne morti, e volete fare la guerra io non
lo so con chi la fate la guerra, la fate
con quattro gatti e dopo cosi li date a
mangiare. ci fate mangiare, e caro
si paga, il pane di crusca e rena,
che e vergogna, abbasso il governo
non ciavete nemmeno il grano, e che
li date a mangiare, le ripuliture dei can
noni, o ppure la merda dei cavalli.
[4] A come villudete Maestà, fate la guerra
perché sentite che tutte queste nazioni sono
contro l'Austria e la Germania. E povere
voi. Non sapete che è tutta una
catena vi fanno il fellino a, e quando
poi e il dunque fanno il dretro fronte, e
questo vi lo possiamo anche assicurare,
perche noi siamo un associazione
di 40 fra tedeschi e italiani, e cascano
bene le spie, che passano innosservate, che
cianno riferito il loro tradimento.
[5] Pigliate quello che vi danno magari anche
niente e meglio, perché tanto perderete terra
e soldati. A quel telegramma che
avete ricevuto a nome di madri
italiane, e anche questa e bella quello
e qualche studente che per portare il
libro sotto braccio, o pure qualche mer
cante che desidera la guerra per guada‹gna›
re il doppio, e poi se fosse vero, sarebbero
una massa di puttane, che deside
rano la partenza dei mariti e dei figli
per fare il comodo loro. ecc…
[6] No! No! noi non vogliamo la guerra
Abbasso sonnino e salandra
abbasso il ministero. abbasso la
guerra-
In caso di guerra siamo 40 che abbiamo
formato la lega, e certo voi e vostro
figlio con 1 2 guerrai certo non
ne scappereste piu colle nostre mani
andiamo 5 per 5, non riescie
a quelli riuscirà a quell'altri
se non è oggi sarà domani
questo e giurato, e non potremo
rifiutare in caso di guerra questa
proposta.
[7] Mobilitazione di guerra. giuramento
di morte per voi- parlo chiaro
perché tanto è impossibile che
potete rintracciare la nostra catena.
A Nome di tutti giuramo,
per voi la morte in caso di
guerra- Dunque abbasso
la guerra
Viva Giolitti che
voleva la pace- Vorse
allora Qualcosa si piglia ||

Missiva autografa.

t.post.(?) allegati:(?)

scritto per traverso lungo la pagina: non è dicenza di scrivere in questa carta