24. [Anonimo] a Vittorio Emanuele III di Savoia, re d'Italia

[s.l.], ante 27 agosto 1917

Maestą
[1] In mezzo al mare fu
firmato dai Regnanti
l'Europa il macello pro
letario europeo; ma fer
ro e fuoco non progrediro
no mai nazioni, e chi lą
fa, l'aspetta!…
Le nazioni civili moralizza
no, educano e danno lavoro
al popolo con adeguata mer
cede, ma non mandano i
produttori del neccessario
alla vita al massacro, col
pretesto d'ingrandire Patria!
Chi di ferro ferisce, di ferro
perisce!

Ci vedremo domani che…
nell'Italia!…
Un vecchio d'ottant'anni ||

A Sua Maestą Il Re d'Italia
Roma
S.P.M.


Missiva autografa.

((?) - S.Anna di Valdieri 27.8.17) allegati: Presid.za del Consiglio dei Ministri 27 settembre 1917