12. [Anonimo] a Vittorio Emanuele III di Savoia, re d'Italia

[s.l.], 31 luglio 1916

31 luglio 1916
Maestà!
[1] Se avete cara la vita, fate cessare questo
flagello, questa carneficina, questa barbarie, questa distru
zione dei nostri figli e dei nostri mariti! Altri
menti, ve lo diciamo, prevenendovi: il popolo che
soffre la fame, che muore di dolore e di inedia per
l'enorme rincaro dei viveri, quel popolo ap
punto affilerà le armi contro di voi, e la vostra
Corona, ve lo ripetiamo: sarà infranta!…
Cessi la carneficina spudorata!… che il sangue
dei nostri cari grida vendetta… oramai è tempo
di finirla per dio!…
I promotori ||

Missiva autografa.

(*31.7.16) allegati:(?)