3. [Anonimo] a Vittorio Emanuele III di Savoia, re d'Italia

[s.l.], 7 settembre 1916

VII.IX.1916
"Sardegna"
A Sua Maesta
Vittorio Emanuele III Ré
D'Italia
[1] Da un gruppo di richia
mati di 3ª Categoria quali
prestarono anni e anni nella
regia Marina trasferiti alla sù
detta categoria in seguito a cam
biamento di composizione di fa
miglia oggi anziché chiama
ti sotto le armi nel corpo cui
prestarono loro obbligo, R.M
sono ubbligati far parte della
Regia fanteria, ed assegnati alla
milizia mobile anziché alla
territoriale. Nessuna
autorità crede ascoltare
nostre, ragioni che costi
tuiscono il nostro mora
le. [2] Se realmente dobbia
mo fare parte della mobile
come difatti varii nostri
compagni trovansi in pri
ma linea di fuoco, nella no
stra fedelta e stima usata a
sua Altezza, che ciò vale che
anche la nostra patria amia
mo, crediamo dover nostro e per
quanto in tempo dare aviso
al nostro supremo Sovrano
che se entro 15 giorni non
saranno presi provedimen
ti per opportuni cioè rima
nendo nella fanteria
assegnarci alla melizia
territoriale, [3] uantome
no farci rientrare nella
Regia Marina, che anche
certuni è sempre stato
il loro mestiere (mare)
nella Marina libera
qualora non saranno
presi i sudetti provedimen
ti entro il termine già
indicato a datare da oggi
giuriamo tutti uniti an
che in ordine sparsa di
fare vendetta verso di chi
continuasse a calpestarci,
ad alta voce si firmia
mo un gruppo di richia
mati "Sardi"
Urgente ||

A Sua Maestà Ré D'Italia Vittorio Emanuele III
S.P.M
Roma


Missiva autografa.

(Sassari 10.9.16 - Roma 11.9.16) allegati: R. Commissariato P.S. Presso la Real Casa, Racconigi 13; settembre 1916; Min. Int. 23 settembre 1916; Pref. di Sassari 9 novembre 1916