33. [Anonimo] a Orlando, Vittorio Emanuele

Partenico(PA), 9 luglio 1917

Partenico 9
7
1917
Egregio ministro olando
[1] Ci prisintiamo alla S.V. che
avendo i figli sortta le armi
non se ne piu della
duratta della Guerra Le
famiglie restati restano in
abandono tutti perdutto
della campagnie
e siamo astenati
tutta la popolazione
o che darete riparo
a ricomeliare la pace
della piu presto
possibile altrimenti
tutta la popolazione
ne riortamo e ci sara
la Guerra da non
[2] Eccelenza si prega di
fare la pace presto
che vogliamo e sposi
i figli tanti bambine
piangono di volere il
propria padre quandi
orfanelli restati alla
sventura quanto
gioventu perdutta tutta
il popolo grida pace pace
vogliamo altrimenti ci
sara grande rivoluzione
per tutti i parti che non
se ne po piu di questa
guerra [3] Col cuore
addolorato e piangente
gridamo sempre per la
pace altrimenti neriortamo
tutta la popolazione
Si desidera presto la pace
altrinti non si sa come
fenisci buone notizie
di sperare sempre la
pace
come lei riceve i voti da tutto
il popolo che siamo
pronte cossi desideramo
presto la pace
presto presto la
pace ||

Al mani delle dell Onorevole Mininistro Orlando
Roma


Missiva autografa.

(Partinico 11.7.17 - Roma 13.7.17) allegati: Min. Int. 18 luglio 1917