24. [Anonimo] a Vittorio Emanuele III di Savoia, re d'Italia

[s.l.], ante 21 luglio 1916

Maestà!
[1] Per scrupolo di coscienza comunico alla
Vostra Maestà il provvedimento
segreto preso definitivamente dalla
segreta organizzazione delle ma
dri siciliane che hanno perduto
chi 2 e chi anche 4
gioielli di figli in questa scan
dalosa macellazione storica! Vergogna!
Il deliberato è semplice ed inderoga
bile!
Sono le madri ingramagliate
eternamente pei figli perduti che
lo hanno sottoscritto ed organizzato
con lagrime sante di sangue e cioè
che ove la guerra si protraesse ancora
per oltre due mesi, a partire dal 1º
agosto imminente, due infallibili
palle colpirebbero a morte sicura
[2] Vostra Maestà e Cadorna simul
taneamente! Vogliamo subito pace!!
Ciò serva di regolare governo
per Vostra Maestà! Le madri
sono stanche di piangere figli
diletti e innocenti assassinati
dal volere di coloro che non mi
surarono le conseguenze funeste
di tanta orribile carneficina!
Basta vi diciamo ed ordiniamo
noi madri esacerbate da tanto stra
zio delittuoso! [3] Basta e non vi
permettiamo continuare a fare
scannare altri figliuoli che ci ri
mangono della classe del 97 la
cui chiamata di simili ragazzi
segnerà la esecuzione che non
ammette dilazioni per Vostra Maestà!
appena indetta tale chiamata le due
palle colpiranno voi e Cadorna.
(in matita rossa sino alla fine) Non si abusa così e tanto
lungamente della virtù
dei popoli!
La chiamata della classe 1897 chiude
rà questa pagina di
storia vergognosa
pei nostri posteri!
Siamo finora 912 madri
votate a tutto! Basta
vi ordiniamo: basta!! ||

A Sua Maestà Vittorio Emmanuele Re d'Italia
Roma


Missiva autografa.

(Siracusa 21.7.16 - Roma 23.7.16) allegati: Min. Int. 18 Agosto 1916; Pref. di Siracusa 19 settembre 1916