4. [Anonimo] a Salandra, Antonio

[s.l.], 29 giugno 1914

Eccellenza
[1] É vero che salito al potere vi trovate di fronte
ad una dissanguata eredità, ma l'ambizione non
fa nulla riflettere. Il passato ministero che ha
lasciato un disastro finanziario non è stato
posto in stato d'accusa? E la solita camarilla di
successione da un ministero all'altro! quel povero
infelice di Tedesco, il quale ha strobazzato
su tutti i giornali che per la famosa guerra
libica vi erano fondi sufficienti per sostene
re le spese di guerra, e che il paese non avreb
be sopportato nessuno aggravio sarebbe il
primo ad essere impiccato, ma per Lui non
è detto l'ultima parola, si avvicina il tempo
della vera parabola. [2] Gli agravii su chi si ri
versano sul proletariato e su i poveri impiegati
Il signore è sempre meno tassato, sieti del
bottone e vi difendeti uno con l'altro, ma il tem
po s'avvicina per tutti a voi signori.
Voi se volete aquistare la popolarità incomin
ciate a tassare fortemente le successioni di
questi grandi signori parassiti i quali non fanno
nulla e si godono la vita di bene in meglio, tas
sate le carozze di lusso gli automobili, i generi
alimentari di lusso, i vini di lusso, la tasca aral
dica di questi grandi blasoni, i sigari di lusso;
e non già il tabacco per il proletariato, il fiam
mifero del povero, il pane la pasta, che sono gli
unici alimenti del popolo. [3] Cosa vi è di aggravio a
voi signori se una scatola di cerini invece di 2 sol
di l'ha pagate 3 soldi. Eccellenza il popolo è
stango da tante vessazioni non si puo più vivere
tutto e caro si mangia male e si dorme peggio.
Mi fate ridere a riguardo delle case popolari
cosi si è fatto a Napoli dal 60 ad oggi? il
puro niente, venite un poco a Napoli e
vedreti con i vostri occhi dove sono queste
case, si sono fatto le carceri che hanno costate
otto milioni, ma le case sono ancora all'inizio.
Perché deve essere esente dalla richezza mobile
la lista civile, l'onorevole Maranconi all'ini
zio delle tasse tributarie disse alla camera
e la lista civile perché e immuna, tanta
miseria che vi è in paese, ed il Re non si muove
a compassione. [4] La germania ricca tre volte più
dell'Italia, il suo Re ha la lista di 11 milioni
mentre quella dell'Italia è di 18 milione.
Anche il Re in questa crisa finanziaria, dovrebbe
aiutare le finanze, togliersi di intorno tanti
parassiti, e tanto lusso.
Eccellenza a voi stà aiutare il popolo è non
cerca altro che pane ed abitazioni, le sommoss
se della romagna vi ammaestrano, il popo
lo è stango, e non passerà molto che per
la tassazione del tabacco, alcune di esse
salteranno in aria.
Questi sono per ora gli avvertimenti
sono anarchico rivoluzionario
29
6 914

P.S. chi è addetto alla corrispondenza
di S.M. è pregato dare la presente
nelle sue mani

||

A. S. Eccellenza Ministro Salandra
Roma
Riservata


Missiva autografa.

(Napoli 29.6.14 - Roma 30.6.14) allegati: Min. Int. 3 luglio 1914; Pref. di Napoli 3 agosto 1914