2. Condinenza, Venanzio a Vittorio Emanuele III di Savoia, re d'Italia

[s.l.], settembre 1918

1918
settenpre
[1] Maesta maiale bestia assassino siete un
pozzone animale che vi ammazzissino
igermanesi casci posse scrivere
alla germania che facesse unaldro
asaldo egungesse propria
Arroma elavostra casa saria
sconfitta allora levostre figlie
sab sarebeno sono tutte.
[2] imprenate anche lo lafregnia
impestata ditua moglie voi siete
un cornutò! etua moglie! è una
Pottana scrofà v voglio anche
mettere lamia firma semivolete
rispondere queste elmio inderizzo
Condinenza Venanzio cerchio Provingia di Aquila ||

al illustrissima Signoria Vittorio Emmanu‹le› Ré ditalia
Roma
lazio
urgendissima


Missiva autografa.

((?)- (Aquila) (?).9.18) allegati:(?)

sulla seconda pagina della lettera c'è un disegno raffigurante una rivoltella, due pugnali, un fucile e il Re; sotto il disegno della rivoltella c'è la scritta rivoldell; sotto il disegno del fucile c'è la scritta focile e a capo: con queste arme tiammazzero; sotto il disegno del re è scritto: cosi sete voi)