1. [Anonimo] a Vittorio Emanuele III di Savoia, re d'Italia

[s.l.], ante 10 marzo 1916

A Sua Maestà Re d'Italia.
O caro Buon Re.
[1] Noi, famiglie dei soldati
Italiani, preghiamo a Voi e
Sua Regina e per il bene
che volete ai vostri figli, che
per il giorno 14 corrente, essendo la
nascita della Regina Madre,
speriamo un po' d'Amministia,
per tutti i rami, ossia dai 30 a
40 giorni di carcere e per tutte
specie di contravenzioni.
Noi cerchiamo questa grazia,
perché vi sono molte famiglie
imparazzate per queste
contravenzioni
[2] Vi auguriamo (una bella vittoria.)
A Voi, Regina Elena,
raccomandiamo questa
grazia, perché noi tutti
raccomandiamo a Dio ogni
giorno, per il Suo Buon
Ré per Voi e per i suoi figli,
di riuscire vittoriosamente.
Fate le grazie, che
vi saranno rinconpensate con
le anime e con i cuori
del popolo, ciè tutti figli
Vostri. ||

A Sua Maestà Vittorio Emanuele III Re d'Italia
Roma


Missiva autografa.

(Vasto 10.3.16 - Roma 11.3.16) allegati: Min. Real Casa 17 marzo 1916