98. D. B., Alfredo a M., Antonio

Greifswald (Germania), 3 settembre 1944

Carissimo zio [1] oggi ò ricevuto il vostro bacco che lo credevo ormai chè fosse andato perduto conteneva pane formaggio tabacco, vi ringrazio tanto del vostro disturbo. [2] Noi frà giorni si passerà cevili come lò saperete già. Ora vi saluto tutti zio e cogini vostro Nipote Alfredo

coragio che siamo alla fine


Luogo di destinazione: Cimetta di Codogné (TV)
Missiva autografa. Milano (MI), Fondazione Memoria della Deportazione.
Cartolina.