88. G., Ennio a G., Tullio

Nürnberg (Germania), 19 gennaio 1945

Carissimo Tullio, [1] finalmente dopo tanto silenzio ieri sera ho ricevuto una tua del 10/10 ed una lettera di Giuli dell'11/11/944. Che sospiro di sollievo! Sono notizie ancora arretrate ma, pur tuttavia, notizie che mi dicono nulla esservi successo. [2] Io bene nonostante il freddo e l'appetito. Più che mai il mio pensiero è con voi e la povera santa mamma. Babbo come sta? Tu che fai? Giuli ed Ombretta bene? Abbrac|ciale per me ed abbraccia pure babbo. A te bacioni Ennio

Luogo di destinazione: Milano (MI)
Missiva autografa. Milano (MI), Fondazione Memoria della Deportazione.
Cartolina.