41. M., Pietro a C., Flora

Moosburg an der Isar (Germania), 27 luglio 1944

Cara mamma, [1] in questi gio|ni passati non ricevuto da te nessun scritto, ma spero lo stesso che tu e Maria starete bene di salute come sono io attual|mente. [2] D'ora in poi non so se avrò la possibilità di scri|verti settimanalmente come ho fatto fin ora, mamma, ti dico questo perché tu lo sappia, non metterti paura se le mie notizie dovessero subire ritardo. [3] Mamma, non preoccuparti tanto, io sono sempre nelle mie solite condizioni e vado Con i compagni sempre trascorro le mie ore di riposo. Con la spe|ranza di rivederti presto, invia a te mamma e alla Maria i miei più cari saluti e baci, tuo figlio Piero - sempre ti ricordo.

Luogo di destinazione: S. Prospero (PR)
Missiva autografa. Milano (MI), Fondazione Memoria della Deportazione.
Lettera.