4. A., Lina a R., Giuseppe

Viadana (MN), 13 dicembre 1943

Peppino carissimo, [1] avuto oggi tue notizie. Sono molto contenta. [2] Sono giunta, dopo viaggio lun|ghissimo, a casa per miracolo. Mi trovo a casa mia e non insegno per i miei non mi permettono che mi allontani. [3] Ti penso sempre e attendo con fiducia il tuo ritorno. Abbi fede e non lasciarti abbattere, prego tanto per te. Ti sono continuamente vicina. Tutto il mio affetto. Baci. Tua Lina

Luogo di destinazione: Deblin-Irena (Polonia)
Missiva autografa. Milano (MI), Fondazione Memoria della Deportazione.
Cartolina.