38. B., Attilio a B., Ampelio

Moosburg an der Isar (Germania), 12 luglio 1944

Cari genitori, [1] e Famiglia ora steso che vi scrivo oricevuto tre dei vostri scritti uno dal fratello Mario e anche il paco, era tutto cuello che mi ai scritto disturbato per niente. [2] Cui la va come il primo giorno e per mangiare non e niente da lagnarsi e anche per tutto il rimanente. Vi salutto tutti scritti di famiglia io spero non tanti lontano di poter abbraciarsi adio cia baci

Luogo di destinazione: Salgareda (TV)
Missiva autografa. Milano (MI), Fondazione Memoria della Deportazione.
Cartolina.