17. B., Luigi a C., Maria

Ludwigshafen am Rhein (Germania), 19 aprile 1944

Carissima mamma, [1] dopo il tuo primo e secondo scritto dell'8-11 e del 29-12-43 che mi è giunto rispettivamente il 1-2 e il 18-2-44 oggi con molta gioia ricevetti la terza del 25-3 c.a. Di questo silenzio ne ero certo che fosse causato dalla posta, poiché continuamente io ti tengo informata di me, ed infatti […] che comincia ad arrivare. [2] Mamma domenica scorsa 15 c.m. ho ricevuto una cartolina da papà e sono rimasto nel|l'apprendere che pure lui si trova in Ger|mania a lavorare, come mai? Dice che appena riuscirà ad avere un permesso verrà a trovarmi, ed io ne sarò molto contento; la distanza è di 400 km. ma credo riuscirà a venire ugualmente.
[3] Come già ti ho scritto circa un mese fa. ti faccio sapere che già ove lavoro ho in|contrato 3 milanesine le quali sono le 2 sorelle che vendevano i limoni in P. Dateo e l'altra la fidanzata di quel nostro carbonaio il cui è defunto per l'affon|damento della sua nave. [4] Dunque queste ragazze mi anno informato della situazione della nostra Mil[…] e pure raccontato di te che ti hanno visto ultimamente «circa 50 giorni fà» le quali mi affermano tuo buon stato di salute. Mamma non puoi immaginare con quale gioia ho appreso queste parole, e ti auguro sempre tanto bene. Desidererei sapere le condizioni in cui ti trovi.
[5] Ti sarei grato se mi mandasti l'indirizzo dell'amico Latterio e pure la misura esatta in m|m del tuo dito anulare destro che voglio farti un anellino per ricordo cosi quando ritorno te lo porterò. Felice

Luogo di destinazione: Milano (MI)
Missiva autografa. Milano (MI), Fondazione Memoria della Deportazione.
Lettera.