140. P., Cesare a P., Giuseppe

Deblin-Irena (Polonia), 8 dicembre 1943

Carissimi, [1] la mia salute è sempre ottima, attendo con impazienza vostre notizie e qualche pacco. [2] Dalla calligrafia capirete che non è la mia, ma non pensate male, perché stò mangiando ed è Arturo, che è qui con me, che mi fa da segretario. Baci. Cesare

Luogo di destinazione: Bassano di Rivergaro (PC)
Missiva autografa. Milano (MI), Fondazione Memoria della Deportazione.
Cartolina.