138. P., Giovanni a P., Antonio

Wolfsberg (Austria), 28 novembre 1943

Carissimi genitori [1] non potete immaginare con quale gioia vengo a darvi le mie notizie dopo tanto tempo, spero che vi giunga presto questo mio scritto, cosi anche voi potete stare un po tranquilli, [2] la mia salute e ottima come spero di voi tutti desidero sapere notizie del fratello Vittorio e vi baccio caramente tutti di famiglia Vostro figlio Giovanni

Pino lo saluti a tutti i vicinanti di nuovo vi saluto non pensa te a me


Luogo di destinazione: Chions (PN)
Missiva autografa. Milano (MI), Fondazione Memoria della Deportazione.
Cartolina.