103. R., Bruno a R., Ezelia

Greifswald (Germania), 18 novembre 1943

Cara Moglie [1] vengo con queste mie poche righe. la mia salute e ottima come se penso anche di te e nostri cari Bambini. Ezelia non essere in pensiero per me che quelo che ti scrivo e la verita. siamo tratati bene lavoro in un zucherificio. [2] e sono asieme al mio amico di Migliarino. e apena ricevi questa mia vai dai suoi Genitori. [3] Ezelia mi racomando quando mi rispondi indietro. Mi scrivi con la matita. Ma non copietivo. Ezelia fami sapere di mie fratelli come si trovano. Ezelia mia fami sapere se ai ricevuto le ultime notizie di Rovereto. tu devi essere sempre alegra come una volta. Io sto con ansia la tua risposta. Ezelia la par te scri ta la tieni tu e l'altra di ritorno. tanti saluti ai Parenti. tanti Baci asieme Bambini Bruno.

Luogo di destinazione: Migliaro (FE)
Missiva autografa. Milano (MI), Fondazione Memoria della Deportazione.
Lettera.