1. M., Nino a M., Evelina

Deblin-Irena (Polonia), 11 novembre 1943

Deblin-Irena 11-11-43
Cara Lina,
[1] sto bene e così spero sia di te, delle mie figliole e di tua ma|dre. [2] Dove sei ora? insegni? Marta e Paola vanno a scuola? la nostra casa è in piedi oppure colpita da offesa aerea? desidero sapere qualcosa. E la mia delega è finita? hai poi ritirato al Banco di Roma i titoli del prestito sottoscritto da me l'estate scorsa? sono domande alle quali ti ho chiesto di dare una risposta. Come te la passi? e per il vitto? il raccolto dell'uva è stato buono da Carlino? e per voi? spero di sì. [3] Qui fa freddo, però ho il mezzo di ripararmi, sebbene abbia perduto molto della mia roba, com|presa la divisa nuova! Scrivimi presto: ti ho spedito un modulo per un pacco che spero farai in modo di mandarmi. Avvisa mia madre. Baci a tutti luigi

Luogo di destinazione: Bentivoglio (BO)
Missiva autografa. Milano (MI), Fondazione Memoria della Deportazione.
Lettera.