23. Lorenzo da Pavia a Isabella d'Este, marchesa di Mantova

Venezia (VE), 19 marzo 1499

Inlustrisima madona, [1] per el portatore di questa ve mando una belisima gata soriana portata da damascho et molto piasevele. fato grande diligencia per trovare dita gata che fose bela. [2] Spero in breve de esere da quela con qualque bela cosa. [3] E l' qua a venecia el signore don alfonse al quale vole li faci 5 viole da archo e con grandisima instancia. Non me vale a dire che io non le poso fare: el vole a tuti i modi del mondo che le faci. La sua signoria vole inparare. Non altero per questa, de contunevo me recomando a quela. Vale. Ad 19 de marco 1499.
vostro fidelisimo servitore lorenco
da pavia in venecia.
||

Ala Ill.ma Madama
Elisabella marchesana
de Mantoa madona
Colendiss.a.


Missiva autografa. Mantova (MN), Archivio di Stato, Busta 1438, c. 614 .
Cart., 1 f.