16. Isabella d'Este, marchesa di Mantova a Lorenzo da Pavia

Mantova (MN), 11 agosto 1497

Egregie et cetera, [1] Per la lettera vostra de tre de questo responsiva ala nostra, restamo satisfacte da vui perché nui anchora concurremo che seria mala spesa tuore tanto ebano per uno manico solo, cossì li faremo fare qua de qualche altro ligno. [2] Ma perché desideramo pure havere uno liutto de ebano, siamo contente che comprati quella stanga per vinti ducati, quali ve mandiamo per el presente cavallaro, de la quale toreti quella parte che farrà bisogno per el liutto et lo fareti per excellentia dela sorte che ve scrivessimo et mandassimo a dire et quanto più presto tanto ne serrà più grato. [3] El resto del ligno ne mandareti qua ad nui per poterlo operare secundo che ne parerà. [4] Circa ala parte de quello osso, non se impazando nui de fiautti, non ne pare che lo togliati. Mantuae Xj Augusti 1497.

Minuta cancelleresca. Mantova (MN), Archivio di Stato, Busta 2992, libro 8, c. 98 v. .
Cart.

Intestazione nel minutario: "Maestro Laurentio de Papia".